[IT] Sony PSP, Nintendo DS Lite, Gamepark GP2X e Wiz, GameBoy Micro, Dingoo A320, OpenPandora: qual’è la migliore console portatile sul mercato per il retrogaming?

Non tutti i videogiocatori sono interessati agli ultimi titoli, bensì vorrebbero giocare on-the-road ai vecchi titoli per sala giochi e console vintage. Sotto quest’ottica, qual’è la migliore console portatile attualmente sul mercato? Chi è esclusivamente interessato al retrogaming (come me) che console deve acquistare?

Vediamole brevemente caso per caso!

sony_psp
Sony PSP (Playstation Portable)

La Sony PSP, previa installazione di un custom firmware, e viste le ottime caratteristiche hardware (CPU da 333Mhz, schermo LCD da 4′), è da considerarsi la console per retrogaming attualmente sul mercato col miglior rapporto qualità/prezzo. E’ capace di emulare alla perfezione (o quasi..) qualsiasi console e piattaforma di gioco uscita sul mercato fino alla Playstation 1 (inclusa). L’unica pecca è che se i vostri giochi arcade non giravano su schede come CPS1, CPS2 e Neogeo (per cui esistono gli stupendi emulatori CPS1PSP, CPS2PSP, MVPSP di nj), e non furono pubblicati per qualche console casalinga, non potrete emularli. Vi è un primitivo porting del MAME, chiamato “PSPMAME4ALL”, ma non viene aggiornato da anni, ed è praticamente impossibile trovare delle rom pacchettizzate in una versione compatibile. PSPMAME4ALL è davvero un emulatore penoso, e ammesso che riusciate, con moltissima fatica, a trovare/crearvi le rom giuste, potreste emulare al massimo giochi molto vecchi come Pac-Man. In attesa che qualche programmatore volenteroso aggiorni PSPMAME4ALL, tocca purtroppo ammettere che la PSP non può essere ancora definita la console portatile per retrogaming definitiva, anche se ci si avvicina molto, visto che molti giochi da sala giochi furono pubblicati anche per console casalinghe, che sono praticamente tutte emulate (per PSP esistono ottimi emulatori di: NES, SNES, Gameboy, Gameboy Color, Gameboy Advance, Sega Megadrive etc… qui trovate una guida abbastanza esaustiva agli emulatori disponibili per PSP).

PRO:
emula il 70-80% dei retrogames usciti fino alla Playstation 1 (inclusa), schermo ampio, cpu potente, ottimi controlli, ottimo rapporto qualità/prezzo.

CONTRO:
non è semplicissimo installare il custom firmware, non esiste un emulatore decente del MAME per giocare ai videogiochi usciti solo in sala giochi.

nintendo-ds-lite-blue
Nintendo DS Lite
Il Nintendo DS Lite, tramite l’acquisto di una flashcard tipo le famose R4 o AceKard, permette di far girare software homebrew non certificato da Nintendo, tra cui gli emulatori, ma a causa della scarsa potenza della CPU, l’emulazione è limitata a console molto vecchie (Commodore64, Gameboy, Gameboy Advance, NES..), e non esiste una dignitosa emulazione delle macchine arcade. L’acquisto di un Nintendo DS Lite a scopo retrogaming è da tenere in considerazione solo se si vuole giocare principalmente a vecchi giochi per piattaforma Nintendo, per cui gli emulatori per DS Lite sono molto validi, ma assolutamente sconsigliato da usare come arcade box.

PRO:
modifica estremamente semplice (basta acquistare una flashcard e inserirla nello slot)

CONTRO:
cpu poco potente, numero di giochi/emulatori supportati molto inferiore alla PSP

gamepark_wiz

Gamepark GP2X e Wiz

Le console dell’azienda coreana Gamepark, in particolare la famosa GP2X e la nuovissima Wiz, sono poco diffuse sul mercato e per acquistarle ci si deve per forza rivolgere a specializzatissimi negozi on-line, ma avendo abbracciato sin dagli albori una filosofia “open”, sono riuscite in poco tempo a dotarsi di un parco homebrew di tutto rispetto, che colmasse l’assenza di giochi commerciali. Gli unici giochi che possono girare su queste console, infatti, sono soltanto quelli resi disponibili dall’emulazione, e molti emulatori che oggi abbiamo su DS Lite e PSP nascono originariamente per console Gamepark. Il MAME4ALL per queste console è il migliore e il più aggiornato che possiate trovare su console, per cui se volete la vera versione mobile del MAME dovete per forza acquistare una GP2X o una Wiz (meglio la Wiz, perchè, oltre ad essere più nuova, è anche la prima console Gamepark ad integrare una batteria al litio invece delle classiche batterie AA…era ora!).

PRO:
migliore implementazione dell’emulatore MAME4ALL, ottimo parco giochi ed emulatori, ottima scena homebrew.

CONTRO:
poco diffusa, acquistabile solo on-line, assenza di giochi commerciali, batteria non al litio (GP2X).

gameboy_micro
Gameboy Micro

Prima di acquistare una Sony PSP, possedevo un Gameboy Micro con flahscard Ez-Flash IV (40 €). Molto piccolo, schermo luminosissimo, stava comodamente nei jeans e mi permetteva di giocare ai giochi per tutte le versioni del Gameboy, più NES e alcuni titoli SNES (senz’audio però). Vista la limitatissima capacità computazionale, non è certamente una console per retrogamer esigenti, ma soltanto per chi vuole giocare principalmente ai titoli per Gameboy e NES. Si trova tuttora in qualsiasi centro commerciale a prezzi che variano da 29 euro a 99 euro (prezzo di listino).

PRO:
dimensioni molto contenute, batteria ricaricabile al litio integrata, schermo luminosissimo, sensazione di avere in mano una console del passato.

CONTRO:
costo delle flashcard elevato, flashcard difficili da trovare, capace di emulare alla perfezione soltanto Gameboy e NES.

dingoo_A320

Dingoo A320
La Dingoo A-320 è una console cinese uscita di recente, ma che ha già attirato molti sviluppatori indipendenti, che stanno man mano effettuando il porting di svariati emulatori. Ha un prezzo estremamente aggressivo (70 euro circa), si acquista solo online e ha un form-factor molto compatto. La qualità costruttiva non è sicuramente al livello delle console portatili elencate finora, ma per chi cerca qualcosa di potente, ma dalle dimensioni di un Gameboy Micro, sicuramente è da considerare. Integra una batteria al litio e uno slot per memory card, inoltre il parco software homebrew comincia ad essere interessante.

PRO:
costo, dimensioni contenute, scena homebrew in forte espansione.

CONTRO:
qualità costruttiva non all’altezza della concorrenza, si acquista solo online.

openpandora

OpenPandora
OpenPandora è una console portatile nata dalla mente di tre appassionati e sviluppata seguendo la filosofia dell’open source. Ha la stessa forma del Nintendo DS Lite, ma integra un schermo più grande, un sistema operativo Linux, due stick analogici e una tastiera QWERTY. E’ una console nata esplicitamente per i retrogamer e vista la nicchia a cui si rivolge, avrà un prezzo sensibilmente più alto rispetto ai concorrenti (circa 300 euro). Non è ancora uscita sul mercato, ma l’attesa degli utenti è davvero alta.

PRO:
nata per il retrogaming, doppio stick analogico e tastiera QWERTY, cpu potente, filosofia open.

CONTRO:
prezzo elevato, no giochi commerciali.

About these ads

2 risposte a [IT] Sony PSP, Nintendo DS Lite, Gamepark GP2X e Wiz, GameBoy Micro, Dingoo A320, OpenPandora: qual’è la migliore console portatile sul mercato per il retrogaming?

  1. [...] anche delle limitazioni. Se siete interessati, potete approfondire leggendo questo post (”Sony PSP, Nintendo DS Lite, Gamepark GP2X e Wiz, GameBoy Micro, Dingoo A320, OpenPandora: qual’è …“) in cui confronto le console portatili sul mercato sotto l’ottica del retrogamer, ma [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: