[IT] Come creare una penna USB bootable partendo da un’immagine ISO in Mac OS X

Al momento in cui scrivo, non esiste una versione dell’ottimo UNetBootin per Mac, nè tantomeno un’alternativa, per cui, se avete necessità di “spiattellare” un’immagine ISO di una qualsiasi distribuzione Linux su una pennetta USB da cui successivamente fare il boot, dovrete ricorrere al Terminale e alla fidata linea di comando.

Certo, potreste provare a farlo con la funzione “Ripristina” di Utility Disco, usando l’immagine ISO (montata) come sorgente e la penna USB come destinazione, ma se il filesystem dell’immagine ISO (come succede praticamente sempre) è l’ISO 9660, riceverete un bell’errore di tipo “Impossibile convalidare la sorgente – errore 254“, errore che dipende dal fatto che i filesystem di sorgente e destinazione non sono compatibili fra loro. E visto che non è possibile formattare in ISO 9660 una drive USB, l’unica alternativa che vi rimane è quella che vi illustro ora (Fonte: Renevanbelzen).

1. Rinominate l’immagine ISO della vostra distribuzione Linux da .iso a .dmg (es. ubuntu-10.04-server-i386.iso -> ubuntu-10.04-server-i386.dmg), tasto-destro -> Mostra Informazioni e prendete nota del percorso in cui si trova (es. /Users/Giovanni/Desktop);
2. collegate la vostra penna USB al Mac: abbiate cura di backuppare i dati in essa contenuti e di formattarla in FAT32 con Utility Disco prima di procedere;


3. Aprite il fido Terminale e digitate:

diskutil list

Trovate la vostra penna usb nell’elenco e prendete nota del percorso /dev/diskN corrispondente (es. /dev/disk1);

4. Fatto? Ok! Ora digitate:

diskutil unmountDisk /dev/diskN

e se lo “smontaggio” va a buon fine, proseguite con il comando:

sudo dd if=/percorso/del/file.dmg of=/dev/diskN bs=1m

inserendo a questo punto la vostra password di amministratore.

5. dopo una manciata di minuti, la procedura di “spiattellamento” dovrebbe terminare; appena ciò accade, date il comando:

diskutil eject /dev/diskN

Fatto! Ecco creata la vostra penna USB da cui installare la vostra distribuzione Linux. Il problema è che, in base alla mia esperienza, questo metodo, anche se va a buon fine, spesso non funziona.

In tal caso siete obbligati a ricorrere a UNetBootin o tool simili disponibili per altre piattaforme :(

About these ads

13 risposte a [IT] Come creare una penna USB bootable partendo da un’immagine ISO in Mac OS X

  1. Angelus scrive:

    Beh che dire … la procedura va a buon fine, ma è inutile perché non serve a niente. Copia solo i file nella penna … la penna non riesce a bootare.
    Sto nervoso, basta …

  2. Matteo scrive:

    idem come sopra..il problema è il boot, non copiare i file..lo stesso problema si verifica con unebootin (del quale è uscita la versione per mac) che allo stato attuale non serve ad una cippalippa..esegue bootables per Windows!

  3. sydros scrive:

    Ragazzi vedete che unetbootin l’ho appena installato sul mac…quindi esiste…

  4. eldino scrive:

    @sydros
    ai tempi in cui scrissi l’articolo non esisteva :)

  5. Edoardo scrive:

    Purtroppo mi sa che comunque il boot della pennina su un MAC non funziona :(

  6. Daniele "zampo" Zampighi scrive:

    Ragazzi, non so che dire ma a me ha funzionato alla grande… per installare la Debian 6. Utilizzo un Mac G5 sul lavoro, ancora con processore Motorola e il System 10.5. La cosa che mi ha più colpito è stato il fatto che .iso .dmg sia indifferente per l’avvio bootabile :)
    Ho avviato ed installato, la Debian 6 appunto, su un netbook senza lettore dvd e quindi la chiavetta era l’unico sistema.

  7. Dario scrive:

    Ho scoperto sul sito ubuntubuzz.com che per installare da chiavetta bisogna avere un cd di installazione nel superdrive. La logica è questa credo: io ho un macbookpro8,1 e quando cerco di installare ubuntu dal cd ricevo un errore initramfs probabilmente perchè dopo poco il superdrive smette di funzionare, ma a quel punto per nn so quale motivo il software si accorge che c’è la chiavetta inserita con ubuntu dentro e finisce l’installazione.

  8. lidio scrive:

    sto provando da un mac pro…. ma quanto ci mette a copiare l’immagine disco sulla chiavetta? è già 15 minuti e terminale non mi da alcuna risposta!

  9. idem come lidio: sono già 10 minuti che sta copiando…

  10. iMusu scrive:

    il terminale ci mette un po… lasciate li e andate a prendervi un caffe… appena ha finito appare una riga con scritto “XXXXXX bytes transferred in XXXXXX secs (XXXXXX bytes/sec)”.
    A me ci ha messo circa 25minuti

  11. marta scrive:

    grazie! con unetbootin non riuscivo ad avviare da usb la live di lubuntu (mi dava come errore “missing operating system”) e invece con questo metodo ha funzionato alla perfezione!

  12. Pol Storm scrive:

    bello…
    mi seguo tutti i procedimenti e alla fine mi trovo: ” comunque non funziona”
    hahhaha
    ma non c’ è un modo per essere sicuri che con dd si copi anche il boot come si deve??
    perché facendo la copia dei dati grezzi dovrebbe essere tutto uguale, però non mi funziona mai.
    magari bisogna copiarli in blocchi di dimensioni specifiche oppure i supporti devono essere identici?

    qualcuno che sappia usare dd come un maestro zen?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: