[IT] Macbook Pro (early 2011): perchè conviene comprarlo da Mediaworld / come montarci un ssd OCZ Vertex 2 / pregi e difetti / problema disconnessioni Airport

Era da un paio d’anni che mi serviva un portatile dalla potenza computazionale adeguata agli standard attuali e finalmente sono riuscito ad acquistarlo! Il fortunato è un nuovissimo Macbook Pro (early 2011) uscito il 24 febbraio e acquistato il 5 aprile da Mediaworld, dopo più di un mese di attesa. Il modello che ho preso è il 13′ base, quello “da barboni” (1149 €), che però per le mie esigenze (e le mie finanze) va più che bene :) Processore Intel i5 di seconda generazione (Sandy Bridge), due core fisici e due core virtuali, 4 gb di RAM, porta Thunderbolt, Wifi, Bluetooth, SATA3, e quant’altro, una belva insomma :)

Perchè l’ho acquistato proprio al Mediaworld? Beh… avrei potuto acquistarlo nel più vicino Apple Premium Reseller e averlo un paio di settimane prima, ma gli APR sono spesso restii a riconoscerti i due anni di garanzia legale di cui hai diritto per legge nella Comunità Europea, e trovano qualsiasi scusa pur di non riconoscertela, visto che il primo anno è a carico del produttore ed il secondo anno è a carico del venditore (cioè loro). Inoltre, devono trovare il modo di venderti quell’enorme ladrata dell’Apple Care, la garanzia estesa Apple, che onestamente non mi piace affatto come atteggiamento: perchè dovrei pagare una cosa di cui ho diritto gratis per legge? Quindi, acquistando il mio Macbook Pro in un APR, nel caso avesse cominciato a manifestare problemi dopo in primo anno, probabilmente avrei dovuto metterci l’avvocato di mezzo per far valere i miei diritti e onestamente non mi andava. L’altra opzione era quella di ordinarlo sul sito della Apple, che, analogamente, ti riconosce solo un anno di garanzia (quello a carico del produttore), sfruttando il sotterfugio secondo cui la vendita avviene direttamente da produttore a consumatore. Non so se tutto ciò sia legale nè voglio indagare oltre, ma visto che i presupposti non sono di mio gradimento, ho deciso di aspettare che diventasse disponibile da Mediaworld e acquistarlo lì.

Generalmente, nelle grandi catene non ti fanno alcun problema a riconoscerti la garanzia legale di due anni, non fanno storie e fila tutto liscio, ecco perchè l’ho acquistato da loro. Onestamente, prima di spendere 1200 euro, voglio sentirmi il culo protetto come minimo da una mutanda di adamantio :-) In più, al Mediaworld ogni 5 euro di spesa di danno un punto MW valido per le raccolte-premio che fanno annualmente, per cui mi sono beccato anche 230 simpatici punti che corrispondono ad un borsone gratis :D

Ad ogni modo… come si vede dalla foto sottostante, neanche il tempo di acquistare il Macbook Pro che già lo stavo vivisezionando! :D

Una volta acquistato infatti, l’ho portato a casa, l’ho scartato, avviato, testato per mezzoretta per vedere se funzionava tutto, poi l’ho chiuso, capovolto, ho smontato il coperchio, rimosso l’hard disk da 320 gb in dotazione (uno scandaloso 5400 rpm) e l’ho sostituito con un ssd OCZ Vertex 2 da 120 Gb nuovo di pacca, acquistato su Amazon.it (video-tutorial su come montare un ssd nel Macbook Pro qui, altre informazioni sui tools necessari qui). Il Vertex 2 lo avevo precedentemente aggiornato all’ultimo firmware al momento disponibile, il 1.32, che risolve i problemi con lo sleep su Mac OS X (aggiornamento quindi fondamentale per chi vuole usarlo in un Mac!).

Ho riacceso il Mac, ho inserito il dvd di Snow Leopard e rifatto l’installazione avanzata (quella in cui scegli i pacchetti che vuoi installare), poi configurato, installato le applicazioni che uso, importato le mie e-mail in Apple Mail e altre personalizzazioni varie. Alla fine della fiera, ecco uno screenshot del mio desktop:

Per chi se lo chiedesse, le etichette in basso a destra/sinistra sono due geeklets che ho fatto con Geektool 3.0 partendo da due miei script Bash, mentre l’auto utilizzata come sfondo è una Weissmann Spyder concept del 2011 (stupenda!).

Che dire del Macbook Pro? E’ una macchina stupenda, il più veloce portatile su cui abbia messo le mani finora (e sia personalmente che per lavoro me ne capitano in assistanza parecchi): il grafico del processore non supera mai il 15%, neanche con venti applicazioni aperte, e almeno un paio di core sono perennemente disoccupati. L’adozione di un disco a stato solido, inoltre, lo impreziosisce non poco, e rende sicuri i tuoi dati, non più in pericolo ad ogni vibrazione della superficie su cui si poggia il portatile. Windows XP, virtualizzato con Parallels Desktop 6, si avvia completamente in 8 secondi, e rende perfetto l’uso delle applicazioni per Windows in coherence mode. In più, a livello costruttivo è una macchina ineccepibile, bellissima, solida, leggera, ti mette quasi soggezione ad adoperarla; non ha davvero rivali ed è definibile come la Ferrari dei notebook.

I difetti che ho riscontrato finora nel mio Macbook Pro sono i seguenti:
PROBLEMA NOTO: la scheda wireless Airport del Macbook Pro (early 2011), connessa con alcuni modelli/marche di router, perde la connessione ogni x minuti e per ripristinarla bisogna ogni volta spegnerla/riaccenderla dalla sua icona nella barra, rendendo impossibile la navigazione! Registrato personalmente il problema con un access point Linksys-Cisco WRT160NL! Caso mai accadesse anche a voi, partecipate al thread ufficiale sul forum Apple (in inglese), in modo che Apple cachi fuori un aggiornamento del driver Airport al più presto;
– il sensore di luminosità funziona abbastanza a cazzo di cane, per cui levate la spunta sull’opzione di Risparmio Energetico che autorizza il notebook a regolare la lumonisità dello schermo in base al sensore quando lavorate a batteria, o impazzirete;
– assenza di tasti dedicati alle varie funzioni d Exposè e Spaces, che erano una manna dal cielo sul mio iBook G4, ora sostituiti dai tasti dedicati ad iTunes (certo, si può sempre fare FN+Fx, ma è molto più scomodo, per cui ho rimediato alla meno peggio con gli angoli attivi, ma comunque è decisamente una rottura di cazzo);
– su Mac sono ancora assenti diverse applicazioni, per cui è imprescindibile l’uso virtualizzato e/o via Bootcamp di Windows; se vi basta una macchina virtuale, vi consiglio un’installazione pulita di Windows XP Service Pack 3, che è velocissimo ed è supportato dal 97% dei software per Windows; per Bootcamp invece non vi sono alternative a Windows 7; personalmente, uso sia Parallels che Bootcamp, perchè per l’uso che ne faccio io affidarmi solo a Mac OS e relative applicazioni è parecchio limitante;
– tra le applicazioni fornite sui due dvd di Apple, vi è XCode.. ottima mossa, peccato che Apple ti dia la versione 3.2, aggiornabile via Aggiornamento Software al massimo alla 3.2.6 e non alla 4; lo so, XCode 4 costa 4.99$ sul Mac App Store, però cazzo, ti compro un portatile da 1200 euro, potresti anche regalarmelo, invece di darmi la versione precedente ._.

Morale della favola: ottima macchina, ma se siete degli utenti avanzati o molto esigenti come me, vi tocca metterci le mani (sia a livello hardware che software) per migliorarne sensibilmente alcuni aspetti di default imbarazzanti :)

(fonte foto di apertura: Apple)

About these ads

31 risposte a [IT] Macbook Pro (early 2011): perchè conviene comprarlo da Mediaworld / come montarci un ssd OCZ Vertex 2 / pregi e difetti / problema disconnessioni Airport

  1. isacco asimovvo scrive:

    ciao, ti sembrera’ stupida come domanda, ma perche’ metti un hard disk da 120 Gb al posto di uno da 320?

  2. eldino scrive:

    @isacco
    Perchè è un disco allo stato solido, un hard disk di nuova concezione, circa otto volte più veloce della merda che ti dà Apple :) Il Mac diventa totalmente operativo in 8 secondi netti (invece di 30-40 secondi), dico solo questo :-P

  3. CharlieBrown scrive:

    Ero andato nell’Apple Store di Bergamo perché ero lì di passaggio(sono di Como). Loro mi hanno altamente sconsigliato di prenderlo in un negozio di elettronica(Mediaworld detto sottovoce)perché mi venivano a mancare i vari aiuti di assistenza Apple e altre cose varie che non ho capito. Che ne pensi?

  4. eldino scrive:

    @charliebrown
    Che dicono stronzate per portare acqua al loro mulino e magari venderti quella merda dell’Apple Care :) A prescindere da dove compri il Mac, se lo porti in qualsiasi Apple Store o Apple Premium Reseller ti aiutano, ed eventualmente (a pagamento) puoi farti sostituire batteria e altra componentistica :)

    Non dargli peso e compralo dove ti conviene ;)

  5. CharlieBrown scrive:

    Eh eh he! Al MW adesso vendono il MacBook Pro da 15 a 1749 e in più ti regalano un’HD da 500gb della LAcie del valore di 90€.
    Quasi quasi domani diventerà mio!
    Visto che ci sono chiedo a te: ma il Lion che uscirà quest’estate, si può installare dopo grautuitamente, oppure diventa a pagamento come è successo per winzozz7 per alcune versioni?

  6. eldino scrive:

    @CharlieBrown
    Gratuitamente sicuramente no, a meno di comprarlo un mese prima della sua uscita: in quel caso solitamente ti basta pagare le spese di spedizioni! Però di certo non costerà molto, di base i nuovi os li vendono a 129 euro, ma quando è uscito Snow Leopard lo hanno venduto a 29 euro, che è decisamente regalato come prezzo :)

    Ottima offerta quella del MW, l’ho vista anche io, quel Lacie Sparck Design poi è bellissimo! :)

  7. riccardo scrive:

    Ma scusa montando il disco ssd rimane valida la garanzia? Bel post comunque, non sapevo si potesse montare il ssd

  8. eldino scrive:

    @riccardo
    certamente, hard disk e ram sono gli unici pezzi considerati “user repleceable” (sostituibili dall’utente) da Apple senza infrangere la garanzia :)

    Nei modelli precedenti anche la batteria lo era, ora purtroppo non più :)

  9. Gianni scrive:

    Ciao ti volevo chiedere che ne pensi di questi commenti che ho trovato su vari forum, devo comprare un mac identico a quello tuo e sinceramente leggendo queste cose mi hanno un pochettino scoraggiato:

    -Lamentele che riguardano, in particolar modo, problemi di rumorosità eccessiva delle ventole, surriscaldamenti della macchina fino a quasi 100° C e blocchi continui del sistema.

    -I problemi (ventole impazzite, surriscaldamenti eccessivi e blocchi) avvengono sia in situazioni di utilizzo normale del MacBook Pro che in situazioni di stress. C’è chi, addirittura, dopo lunghe sessioni di gaming o di editing video andate a buon fine ha poi dei blocchi nel momento in cui esce dal gioco/programma che sforzava il portatile e sta tornando ad uno stato di “quiete” del MacBook Pro.

    -Qualche utente ha notato che i problemi si verificano nel momento in cui il sistema passa la gestione della grafica dalla GPU Intel a quella AMD e viceversa. Inoltre, il problema sembra verificarsi nei MacBook Pro che montano la GPU AMD Radeon HD 6750M. Quindi dei problemi che interesserebbero i portatili top di gamma di Apple. Anche se non mancherebbe pure qualche utente con MacBook Pro 13” che lamenta problemi simili.

  10. eldino scrive:

    @Gianni
    Dopo più di un mese di utilizzo 9-12 ore al giorno, sia con Mac OS che con Windows, ti posso dire che:

    – mai sentita la ventola finora, un po’ chiaramente scalda vista l’immane potenza del processore che ha sotto il cofano, ma non ho registrato nè rallentamenti nè blocchi nè quant’altro; però non faccio nè montaggi video nè rendering 3D, per cui non saprei onestamente se ci sia del vero in quella nicchia d’utilizzo! per chi fa rendering 3D è uscita comunque da qualche giorno una patch di Apple che risolve il problema :)

    – io ho il 13′ con grafica integrata, quindi non saprei

    L’unico problema davvero davvero fastidioso è che con la maggior parte dei router wireless la connessione cade ogni minuti, ci stiamo lamentando in molti sul forum Apple affinchè rilasci un driver (sia per Mac OS che per Windows) decente, ma ancora nulla… per cui, se a casa hai un router “non supportato” o cambi router o ti connetti via cavo ethernet come i primitivi :-|

    Questo è l’unico problema fastidioso che ho riscontrato finora sul mio Macbook Pro 13′ (early 2011) :)

  11. Gianni scrive:

    … a proposito di router wireless, ho un netgear DG834G e un DLink, visto le tante lamentele sul forum Apple, sai se ci sono problemi anche con questi modelli??
    Grazie

  12. eldino scrive:

    @Gianni
    No, mi dispiace, però puoi chiedere tu stesso nel thread apposito sul forum Apple, che ho linkato nel post ;)

  13. ET scrive:

    ma vai a quel paese, dopo non lamentatevi se Mediaworld non vi da consigli e vi manda poi dall’ APR che si subisce tutte le vostre lamentele.

  14. tizianob scrive:

    Ciao, sto pensando di comprare un macbook pro, uso prinipalmente programmi di grafica 3d, archicad e roba varia , che macchina mi consigli, inoltre che ne pensi di fnac , ho visto ottimi prezzi ….

    • eldino scrive:

      Per la grafica 3d pesante ti serve una scheda video dedicata, per cui opterei per il MBP da 15′ invece di quello da 13′, anche se costicchia parecchio. Per il resto i portatili Apple sono delle macchine molto valide, se le sfrutti a pieno te ne ripaghi l’alto prezzo in breve tempo :) Da FNAC non saprei onestamente, ma informati sempre e comunque su come gestiscono la garanzia prima del prezzo, in caso di problemi ;)

  15. incoldblood scrive:

    Ciao, ho scoperto il tuo blog per caso. Complimenti, molto utile e ben fatto! Vorrei chiederti un consiglio: faccio musica col mac, uso prevalentemente ableton, reason e altri programmini come audiomulch. Quale portatile apple andrebbe meglio per le mie esigenze? Lo chiedo a te perché sei competente, chi lavora negli apple store o in negozi come mediaworld non sa niente di informatica! Grazie mille in anticipo! :)

  16. riccardo scrive:

    quell’enorme ladrata dell’apple care.. ti stimo, comunque penso che dopo la multina fatta alla apple il secondo anno di garanzia lo cacano pure loro..

  17. lorenzo scrive:

    ciao ho un imac 27″ un po diverso dal modello preso in questione per la recensione, però navigando su google per risolvere il mio problema mi sono imbattuto nel tuo bellissimo blog. ho un problema a riconoscere la scheda di rete, airport o qualsiasi cosa per collegare la mia macchina virtuale messa su parallels. non so proprio cosa fare!!

  18. astonealive scrive:

    Bellissimo questo hardisk da 120gb, mi chiedo però se ne è valsa la pena.. in generale non sono comunque lenti i macbook quando te li vendono e neanche dopo, non penso che 30 secondi di avvio cambino la vita, e oltretutto per le masse di dati che spostiamo oggi giorno 120gb mi sembrano veramente pochi, sopratutto per un sistema operativo che sposta vRam sull’hard disk, il che rischierebbe di farti ottenere l’effetto contrario.

  19. eldino scrive:

    @astonealive
    Provalo ;) Un SSD cambia la vita :) Per le moli di dati puoi adoperare dei simpatici hard disk esterni, mentre sul portatile tieni solo l’essenziale :)

    Piùà che altro il problema è quando ti serve il dual boot, lo spazio (già esiguo di suo) si dimezza.. infatti appena posso upgrado a 256gb ;)

  20. Nguaiato scrive:

    Ciao, ti chiedo un consiglio. Devo comprare un MacBook pro 15′, identico al tuo direi!! Ho bisogno pero’ anche di Windows.. Siccome non ho la licenza perché il mio vecchio computer era un portatile (avevo vista), devo sapere essenzialmente cosa comprare oltre al Mac. Per lavoro uso molto Office (ma a livello base) e anche alcuni programmi che chiaramente sono supportati solo da Windows. Che cosa mi consigli di prendere??? Io pensavo: Office per Mac che posso acquistare all’apple store (con la promozione studenti a 15€ per programma circa), VMware fusion a 39€ e Windows 7 a 70€.. Il problema e’ che di Windows 7 ce ne sono molti e nn so quale devo prendere!!!!! Perché anche quello starter home premium costa meno ma nn so se va bene… Grazie in anticipo!

  21. Gianfranco scrive:

    Confermo purtropposulla rumorosità delle ventole. Faccio rendering di alta qualità e animazioni. Ho un MacbookPro 15 pollici 500gb Intel HD Graphics 3000 384 MB – 4gb RAM – Macosx Lion

    Ho testato un rendering con 3ds Max e le ventole sono partite a manetta scaldando un casino. Sul PC fisso (prozio QX 6600 – 6GB ram e quadro 600 ha impiegato 14,2 minuti). Sul MacbookPro 7 minuti tondi tondi. Non tanto incredibile contando che ho un processore datato ma una quadro 600 aggiornata!!! Ma il fatto della rumorosità è purtroppo vero.

    Questi test aiutano e fanno capire che se fate renedering non fate il mio errore. Per fortuna è stato un regalo. Il PC fisso è un altra cosa.

  22. Gianfranco scrive:

    Inoltre, non so se può aiutare a quelli che vogliono installare Windows 7 su MacbookPro che l’utilizzo di BootCamp è fantastico e potete scegliere all’avvio quale sistema utilizzare. Io mi trovo benissimo e Windows 7 ed è velocissimo. Un portatile con due fantastici sistemi operativi.
    Sconsiglio di usare Parallel. Se dovete testare delle applicazioni potete spostare i file nelle unità. Inoltre non sfrutterete Windows 7 a dovere soprattutto per le directx con conseguente calo di prestazioni. Parlo per esperienza.

  23. luga scrive:

    aprendolo così in 10 minuti ti sei giocato la garanzia, potevi comprartelo pure all’apple store che tanto non te lo cambia nessuno

    • eldino scrive:

      @luga
      Certo, questo nel mondo nei sogni. Nella realtà invece hard disk e ram per Apple sono “user serviceable”, cioè sostituibili dall’utente, senza alcuna perdita di garanzia.

  24. Sebastiano scrive:

    Ciao Gianfranco volevo chiederti un consiglio siccome anch’io sono costretto per studio ad utilizzare programmi in cui ho bisogno di elevate prestazioni tipo rendering e calcoli strutturali ad elementi finiti se mi consigli il mac book pro 15 base con 4 giga di ram 500 gb di hard disk ed 500 mb di scheda grafica dedicata a supporto di quella mac. Mi chiedo inoltre se per caso si possono fare rendering anche con il mac book pro 13! Grazie anticipatamente.
    Sebastiano

    • Ti dico per esperienza che se fai rendering professionali il macbook non è l’ideale per i seguenti motivi:
      1) Ti giochi la batteria. Con il sistema unibody della mac poi devi smontare e rimontare. Una vera “porcata”.
      2) Un macbook 13? Se vuoi perdere la vista contento te. Ma ti assicuro che lo schermo dei Mac per quanto definito non è adatto ad un ambiente di produzione. Schermo brillante o glossy ma pieno di riflessi e su un 13 gli occhi “sfarfalleano”. Gestile le linee di un poligono con effetti di riflesso è davvero snervante. Se poi ami il buio :)
      3)Creati una workstation con componenti aggiornabili, di alta qualità e se scegli bene il socket (2011) ti durerà più di un mac.
      4)I macbook sono adatti forse per il montaggio ma niente di più. I rendering sono una cosa seria, richiedono un alimentazione adeguata e i nuovi processori i7 se non hanno quella non li sfrutti al 100%. In oltre un i7 che monta un mac e facilmente sorpassabile con pochi euro di spesa con un i7 più potente. Guardati la lista dei processori e i loro benchmark. Anche a parita di versioni tra mobile e pc mobile c’è differenza.
      5) Esaurito l’entusiasmo inizialedel mac io lavoro ancora sul fisso per comodità. Uso il macbook solo per far visionare il lavoro ai clienti ma non per lavorarci.
      Se hai la possibilità quello che ti consiglio (per non pentirti) creati prima una workstation a dovere poi per sfizio prenditi un mac con un i5.
      6)Se è solo per studio la configurazione del mac anche quella base va più che bene. Non ti stai comprando un computerino, anzi, ma se hai intenzioni serie l’investimento fallo sin da adesso.
      Con i soldi che usi per comprarti un mac compri una workstazione che è due volte più potente con componenti di qualità ma senza l’alluminio e altre frivolezze aerodinamiche.
      Poi ti ricordo che l’integrazione nvidia con 3ds Max è molto forte. Trovi driver ottimizzati e rarissimi crash. Gli aggiornamenti sono frequenti. Cosa che invece non condivido con le scelte grafiche di casa Apple.
      Tendo a precisare che non difendo nessun sistema ma devo ammettere che Windows e 3ds max e la partneship con schede quadro nvidia è solida e perfomante rispetto alla configurazione standard dei mac. Le quadro ti aiutano moltissimo nella gestione della scena con millioni di poligoni applicandoti in tempo reale effetti di ombra e trasparenza facendoti risparmiare ore e ore di tempo soprattutto se usi le normal bump. Queste cose non le vedresti con un mac se non a patto di scendere a compromessi con rallentamenti vari e crash del sistema. Per i rendering la scheda video non conta ed è li che interviene il processore. Prendendoti ad esempio un sochet 2011 hai lapossibilità di aumentare di molto la potenza del processore.
      Spero di essere stato chiaro. Se hai altri dubbi non esitare a chiedere.

  25. [...] da quando sono emigrato dall’Italia (più di un anno fa) che lavoravo esclusivamente con un Macbook Pro ed una manciata di hard disk esterni, e la mia produttività nel tempo libero era decisamente [...]

  26. Antonio scrive:

    Ciao, vorrei prenderlo usato vorrei fare l upgrade e possibile mettere 16 gb di RAM li legge tutti e 16 gb ?? Altra cosa vorrei pure metterci un ssd quale mi consigli avevo pensato ad un data 3 se compatibile Samsung o corsair
    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 80 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: