[IT] Tutorial: Come fare gli screenshots (o meglio: gli screencaps) di filmati FLV (o altri formati minori) con ScreenGrabber (Mac)

Pur avendo un Mac da un bel po’, mi sorprendo ancora oggi dell’estrema facilità con cui si possono personalizzare i propri freeware preferiti, senza dover per forza ricorrere ad un software analogo (magari commerciale) o scrivere una mail al programmatore ed aspettare che aggiunga la funzione di cui noi necessitiamo.

In soldoni, ScreenGrabber 2.02 è Image Grabber II .NET per Mac OS X.

ScreenGrabber, esattamente come la sua controparte per Windows, è un piccolo programma freeware che cattura automaticamente alcuni frame da uno o più filmati a nostra scelta, e li impagina in un unica immagine con tanto di informazioni sul file (codec, durata, nome…). Di base ha le stesse funzioni di Image Grabber II.NET ed è semplicissimo da utilizzare, per cui non ritengo necessario fare un tutorial sull’argomento, ma mi preme più che altro segnalare un piccolo hack che mi sono inventato per fargli supportare formati video che Image Grabber II non supporta, in modo da evitare di perdere tempo (e cicli di clock) in transcodings video.

Di default, ScreenGrabber supporta mpg, avi, mp4 etc, ma con questo piccolo hack potremo fargli “digerire” anche .flv (Youtube) e qualsiasi altro formato minore, a patto che sul nostro Mac OS sia installato il Quicktime component (= codec) per riprodurlo.

Ai fini di questo hack, bisogna avere installato e funzionante l’utile codec Perian, che permette di vedere in Quicktime Player et similia molteplici formati video, tra cui appunto i Flash video (.flv).

1. Cercate “Screengrabber.app” nella vostra cartella Applicazioni, selezionatelo, tasto destro, “Mostra contenuto pacchetto“:

2. Nella nuova finestra del Finder che vi si è aperta, cercate il file “info.plist” (non fatevi ingannare dall’estensione, è un semplice file XML!) e apritelo con il vostro editor di testo preferito (nel mio caso, Smultron):

3. Aggiungete la linea evidenziata nello screenshot successivo; ne potete aggiungere quante ne volete, una per estensione:

4. Lanciate Screengrabber e aprite un file con l’estensione .flv (o quella che avete aggiunto) per testarne il funzionamento (File->Open Movie); dopo che il filmato è apparso sullo schermo, File->Save Image As e dopo un paio di secondi dovreste ottenere un’immagine simile sul Desktop:

Fine. Bellino no?

Image Grabber II .NET per Windows svolge lo stesso compito di ScreenGrabber, ma tra il primo ed il secondo vi sono tre differenze fondamentali. Image Grabber infatti:
a. non permette di aprire i .flv e/o altre tipologie di filmato che non siano quelle supportate di default;
b. non aggiunge filigrane all’immagine finale (Screengrabber aggiunge il suo nome traslucido in basso ad ogni immagine);
c. ha un sistema batch leggermente più versatile nel caso in cui i vostri filmati siano contenuti in più sottocartelle.
d. ha maggiori possibilità di personalizzazione (fonts, tipo di info da riportare etc).

Personalmente, li uso entrambi: Image Grabber per mpg, wmv, avi et similia (per i wmv di grosse dimensioni, Screengrabber impiega parecchio tempo per via dei codec per Mac della Microsoft che fanno pena), e Screengrabber per i .flv 🙂 Buona video-catalogazione 🙂

Leggi gli altri tutorials sull’argomento…

[eldino]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: