[IT] Io & il mio Asus eeePC 701 4G Nero (netbook) / Episodio 2: perchè il modello da 7 pollici può essere migliore di quello da 9 pollici?

28/02/2009

asus-eeepc-900-vs-700

Personalmente, ho comprato il modello da 7 pollici e non quello da 9 pollici (in particolare mi riferisco al modello 900HA) per alcuni motivi fondamentali, che vi invito a considerare attentamente se anche voi siete interessati all’acquisto di un netbook Asus:

1. costo: il prezzo di listino del modello 7xx (quello in mio possesso è il 701) al monento in cui scrivo è 199 € (ma come dicevo nel primo episodio di questa rubrica, io l’ho acquistato qualche settimana fa nuovo e scontrinato su eBay a 140 €), mentre il modello immediatamente superiore (serie 9xx) costa circa 300 €; se siete disposti o avete la possibilità di spendere, prendete il modello da 9 pollici, perchè uno schermo più grandicello è sempre comodo, ma io non ero disposto a spenderci più di 150 € è e ho optato per il 701, e dopo aver visto e testato di persona il modello 90oHA, sono ancora più soddisfatto di quanto non lo già fossi in precedenza;

2. peso: l’eeePC 701 è sensibilmente più compatto e leggero del modello 90oHA et similia; se per voi non è una caratteristica discriminante, non consideratela, ma io al posto vostro la farei comunque una “prova peso” (magari usando i modelli esposti nei centri commerciali) se pianificate di portarvelo sempre in giro;

3. dimensioni: a mio modesto parere, il 90oHA è davvero troppo grande rispetto al 701; altri 1 o 2 centimetri e avrebbe potuto rivaleggiare in lunghezza con il mio iBook G4, che però monta un signor schermo da 12 pollici; anche in questo caso, una “prova dimensioni” nel più vicino centro commerciale è quanto mai d’obbligo;

Leggi il seguito di questo post »


[IT] Il ruolo centrale di iTunes nel mio metodo d’ascolto e catalogazione della musica

25/02/2009

itunes_minimized

Quando gestisci molta musica nuova mensilmente come me, se non vuoi soccombere, devi ben presto sviluppare un metodo d’ascolto che ti permetta di ottimizzare e valorizzare il tempo da dedicarci (che è sempre poco), in modo tale da minimizzare il tempo necessario ad escludere ciò che sicuramente non ti piace e massimizzare il numero di ascolti degli album a tuo giudizio meritevoli.

Restando solo in ambito netaudio e musica libera e tralasciando gli altri ascolti che faccio, inserisco mediamente nel mio iTunes 15-20gb di musica nuova al mese, precedentemente taggata e copertinata correttamente, un lavoraccio di svariate ore, ma odio il disordine e il caos perché penalizza la fruizione della musica e perchè in questo caso mi inzozzerebbe la mia libreria. Dopo avere aggiunto la musica nuova in iTunes, posso procedere all’ascolto.
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Io & il mio Asus eeePC 701 4G Nero (netbook) / Episodio 1: 140 € spesi egregiamente :D

22/02/2009

asus-eeepc-701-front

Era mesi che ne desideravo uno, praticamente dal momento in cui è uscito, ma ho aspettato di trovarlo ad un prezzo onesto e commisurato all’approccio low-cost del prodotto (i 299 € che costava al lancio mi sono sempre sembrati eccessivi, secondo me tutti i modelli entry-level dovrebbero tutti costare sotto i 199 € per essere perfetti). Ora è successo (l’ho acquistato nuovo e scontrinato a 140 € invece che 199 €, prezzo a cui attualmente si trova i tutti i negozi online) e l’ho comprato come regalo di Natale in ritardo (sono stato sempre dell’idea che aspettare e comprare subito dopo Natale porta sempre maggiore scelta e prezzi sensibilmente più bassi rispetto alla compulsività pre-natalizia, online e non). Dopo qualche settimana di smanettamento, non posso che dichiararmi estremamente soddisfatto dell’acquisto e ve ne accorgerete presto anche voi che seguite questo blog 😀 Ma prima di entrare nel vivo delle mie nerdate, un’introduzione teorica è necessaria.

I netbook nascono come alternativa ultra-economica ai dispositivi che fino ad un anno e mezzo fa si chiavavano “ultraportatili”, notebook dalle dimensioni estremamente ridotte (lunghezza, larghezza, spessore, peso, schermo…) e dal prezzo molto alto (oltre i 2000 è), indirizzati ad un’utenza premium e/o business con forti esigenze di mobilità. Un netbook è caratterizzato solitamente da processori Celeron o Atom di Intel a bassissimo consumo energetico, schermi lcd da 7’/9’/10′, dischi allo stato solido, una tastierina economica ed un prezzo intorno ai 300 € di media.

Leggi il seguito di questo post »


[IT] “Il mio nuovissimo portatile con Windows Vista va molto più lento del mio computer con Windows XP di 4 anni fa! Come risolvo?”. Una riflessione amara su un monopolio di mercato e di abitudini, e su di un fenomeno di involuzione tecnologica che (forse) esiste solo in Informatica.

19/02/2009

esempio_di_offerta_notebook

Premessa
Essendo un noto nerd, mi trovo molto spesso a fare assistenze e consulenze informatiche (ovviamente gratuite ._.) ad un numero spaventosamente alto di persone del mio paese ed, in senso lato, del mio giro di conoscenze. Per carattere e visto che la mia preparazione a 360 gradi me lo permette, piuttosto che imporre la mia visione, tendo sempre a dare all’interessato una panoramica abbastanza ampia delle soluzioni possibili per il suo problema, e faccio in modo che sia lui a scegliere la soluzione più idonea alle sue necessità, ma quello che sto narrarvi è uno dei pochi casi in cui più di fare spalluccie non posso fare, e se continuate a leggere vi spiego perchè.

Perchè oramai la gente compra soltanto notebook con Windows Vista?
Se vivete nella contemporaneità e la vostra abitazione è servita dalle aziende che curano il  volantinaggio relativo alle offerte bi-settimanali delle più grandi catene d’informatica del nostro Paese (Mediaworld, Euronics, Expert, Sinergy, Saturn..), avrete notato, anche distrattamente, che i prezzi dei notebook sono calati in maniera impressionante negli ultimi anni. Questo ha portato molta gente, dati economici e statistici alla mano, a preferire l’acquisto di un portatile piuttosto che del cosiddetto “fisso”, assemblato dal negozietto sottocasa o di marca che sia.

L’economia di massa, la diffusione capillare dei centri commerciali e dei discount, la fruttuosa e martellante applicazione della tecnica del sottocosto, la svalutazione perenne e immediata delle componenti hardware, i margini risicati dei costruttori…. tanti sono i fattori dietro a questo fenomeno, ma è ormai roba di tutti i giorni sentir dire ai comuni consumatori frasi del tipo:

Madre: “Ero indecisa se acquistare un notebook o un desktop per mia figlia – sai, per lo studio! – ma poi ho deciso di comprarle un notebook, perchè con 400 € ti danno anche il monitor ed in più, se ti va o se ti serve, puoi anche portartelo in giro!”
Amica della madre: “Ma dai, magari ci faccio anche io un pensierino per mio figlio allora! Per 400 €…”

La prima, semplice frase pronunciata dalla proverbiale “signora Maria” riassume il perchè del successo di questi notebook economici (fascia 300 € – 500 €), che ormai quasi qualsiasi famiglia possiede, e che montano tutti: uno schermo lcd da 15.4′, una scheda wireless, 2-4 Gb di RAM e Windows Vista Home Basic (o Premium). Le altre componenti variano in base al costruttore, anche se di poco, e col tempo.
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Various Artists – Pedra Angular (ambient, 2008) / [TC001]

16/02/2009

Ritorno a recensire un’altra buona release della netlabel Tres Catorce, ma questa volta non la catalogo sotto l’etichetta premium “eldino vi imbocca“, perchè presenta degli alti e bassi qualitativi da far invidia alle montagne russe.

tc001_300px

Tracklist:
01 – Astroboyz – New Way Of Life
02 – Leche – Con Tu Suspiro
03 – One – Sunshine
04 – Nai-Ox – The King Is Dead
05 – Danjeli – Tunnellata
06 – Dedxound – Ilo Ilo
07 – Sten D. – Are Coming
08 – Movhi – Infinitum (5:28)
09 – Missqulater – The Other Side
10 – Dark Squad – Prepare For Invasion
11 – Malt.Tabulated Sounds – Wimpy
12 – A.I – Bloat The Dub
13 – Señor Duck – Grey Days
14 – LUME Produccións – Jimichu
15 – Jacobo Prieto – Dream School (Instrumental Mix)
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Musica 2.0: quale album in commercio vale veramente 20 €?

13/02/2009

Leggo spesso interviste a vari discografici o ad artisti mainstream che ad ogni intervista approfittano per fare del sano qualunquismo d’opinione e ti sparano le solite frasi: “la musica va acquistata“, “si tratta solo di 20 euro, spendeteli per un cd“, “se acquistate il cd, aiutate l’artista” etc.

Solo 20€? Quando leggo queste cose, ancora, dopo anni che mi interesso dell’argomento, non riesco a non innervosirmi. Innanzitutto, ve lo siete mai chiesti quanti cd tra quelli presenti nei negozi valgono davvero quella cifra (che è comunque consistente se pensiamo che molti buoni libri costano meno o che con quella cifra ci ceni tranquillamente in trattoria o in pizzeria)? Io me lo sono chiesto, da qui l’idea di buttar giù questo post.

Personalmente, penso che i cd meritevoli di ben 20€ siano ben pochi. Mi vengono in mente gli album dei Pink Floyd, quelli sì che li meritano!, perché ogni traccia è un capolavoro (come è giusto che sia) e non ti stanchi di riascoltarle dopo 3 volte, il che rende l’acquisto anche un buon investimento. A livello di uscite recenti, in ambito di musica elettronica, penso li valga l’ultimo album di Roberto Manos, bello dall’inizio alla fine, originale, creativo, evocativo…insomma, finalmente qualcosa di “fresco” e non la solita zuppa cucinata da incompetenti.

Leggi il seguito di questo post »


[IT] iTunes 8 e la nuova visualizzazione “Elenco” con pannello “Illustrazione”: un modo veloce di trovare le copertine mancanti

10/02/2009

In iTunes 8 è stata introdotta una piccola modifica alla modalità di visualizzazione “Elenco“: ora è possibile attivare un pannello a scomparsa che mostra a lato le copertine delle traccie. Personalmente, lo trovo molto utile per scovare al volo le copertine mancanti degli album.

Basta attivare il pannello, ordinare per album e selezionare tutte le traccie dell’album privo di copertina->tasto destro->maggiori informazioni;

itunes8_elenco1

trascinare nella finestra che appare la copertina (formati: JPEG, BMP, PNG, GIF…) e cliccare ok; Leggi il seguito di questo post »