[IT] Addio Dharmasound, Benvenuta Dsound netlabel!

Qualche giorno fa ho trovato un simpatico comunicato stampa nella mia casellina di posta, inviatomi gentilmente da Luca (ovvero lo Knob Alchemist che appare spesso nei commenti di questo blog), che mi informava di quanto segue:

Carissimo,
torno a farmi vivo dopo circa 1 anno per presentare il nostro nuovo progetto: dsound.org. Si tratta di una naturale evoluzione del progetto dharmasound che era ormai giunto al capolinea. Inauguriamo così questa netlabel con un nuovo progetto, una compilation: We Want To Beehivemind. […] dsound.org è una nuova netlabel italiana nata nell’autunno 2009 dalle ceneri di dharmasound. Il nostro scopo è quello di promuovere della buona musica libera sul web. Noi amiamo in particolar modo quella musica che combina differenti elementi e differenti stili musicali con un occhio di riguardo per le sonorità più sperimentali. I lavori musicali pubblicati da dsound sono rilasciati con licenze Creative Commons poichè amiamo la musica libera! dsound è un progetto a cura di: Seralf, Knob Alchemist e LostCore

Essendo un fan storico della Dharmasound, di cui ho recensito l’intero catalogo in questo post, non potevo non incuriosirmi, per cui ho approfittatto della disponibilità di Luca per chiedergli qualche chiarimento, che ovviamente condivido con voi in stile chiacchiere da bar 🙂

1.
Ciao Luca, innanzitutto come mai questo cambio di nome?

Ciao Rubèn! L’esperienza dsound era giunta al termine. Era una netlabel creata da una persona che aveva in mente certe cose ben definite quando l’ha creata e poi ha mollato tutto e non ci sembrava carino continuare la sua cosa, ci sembrava giusto terminasse con la sua uscita. Ecco che abbiamo quindi preferito crearne una derivazione, una mutazione, una figlia, e così abbiamo dato a vita Dsound, un po’ la naturale evoluzione del lavoro già svolto con Dharmasound….

2.
E le vecchie releases Dharmasound che fine fanno?

Il vecchio catalogo dharmasound rimane comunque disponibile, raggiungibile attraverso l’indirizzo dharma.dsound.org.

3.
Chi è uscito dal gruppo? nel senso: da chi era composta la crew dietro Dharmasound e da chi è composta la crew dietro Dsound?

Dunque Dharmasound ha subito una serie di stravolgimenti nel suo staff in questi anni. Tra il 2008 e il 2009 il fondatore stesso di dharmasound ha lasciato la netlabel per dedicarsi ad altro. In quel momento le uniche persone attive nella netlabel eravamo io e Alfredo (seralf). Ci siamo ritrovati così con le redini della cosa pur non sapendo bene cosa volessimo…..Abbiamo deciso di continuare l’esperienza noi 2 ma ad un certo punto ci siamo accorti che non sentivamo il progetto dharmasound come nostro poiché non eravamo presenti nella netlabel nel momento in cui è nata e si è sviluppata seguendo ovviamente i gusti e la linea artistica del suo creatore.  Abbiamo così provato a ripensare ad una nuova entità che non fosse però una totale frattura con dharmasound ma piuttosto una sua evoluzione. Così io e Alfredo abbiamo cercato qualcuno che ci aiutasse per mettere su il nuovo portale. Siamo quindi ora in 3: il buon Riccardo (lostcore) ci ha dato un apporto incredibile mettendo in piedi tutto il portale della nuova netlabel.

4.
Essendo un fan di molte releases della Dharmasound, mi viene spontaneo chiedervi se ci saranno modifiche alla linea qualitativa della netlabel. in altri termini, ci saranno differenze sostanziali tra Dharmasound e Dsound? se sì, quali?

Modifiche ce ne sono, o forse no, dipende. Se ascolti la compilation che abbiamo pubblicato per inaugurare la nuova netlabel ti accorgi che il 90% degli artisti era presente anche nel catalogo di dharmasound. Sicuramente abbiamo scelto quegli artisti che ci sembrano più orientati ad una ricerca sonora…..o forse loro hanno scelto noi, non so bene 😀 😀 …..Quello che ci piacerebbe poi è riuscire a creare maggior networking e collaborazione tra gli artisti del catalogo. Quindi forse rispetto a dharmasound le differenze sostanziali auspichiamo che siano quelle di avere in dsound più fusione tra i generi e tra gli artisti stessi…

Purtroppo ancora non ho avuto modo di ascoltare la compilation di cui parla Luca, ma dando un’occhiata al sito di Dsound, mi ha molto colpito l’impostazione decisamente Web 2.0 dell’intero portale, scelta che rappresenta un marcato passo in avanti rispetto alla vecchia Dharmasound.

Inoltre, ho trovato decisamente intelligente e usabile l’area “Join Us“, che con un semplice click consente ai musicisti, ai graphic designer e ai video maker di mettersi in contatto con la netlabel. Penso che Knob e Seralf si siano scelti un buon partner per la parte web di Dsound 😉

Ok, ho detto tutto! Non mi resta che ringraziare Luca per la micro-intervista e invitare tutti voi a fare un salto sul sito della neonata Dsound netlabel! Buon netaudio a tutti 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: