[IT] Manwel T meets Mind’s Eye Dub – At The Temple Of Dub (dub – reggae, 2009) / [DUBKEY001]

Release di debutto per la netlabel Dubkey, questo “At The Temple Of Dub” è una collaborazione tra due artisti maltesi, molto conosciuti nella scena dub e reggae dell’isola.

Tracklist:
01 – Umtha Welanga (Manwel T instrumental mix)
02 – Umtha Welanga (Manwel T dub mix)
03 – Umtha Welanga Dub (Mind’s Eye Dub mix)
04 – Selassie I Dub (Mind’s Eye Dub mix)
05 – Selassie I Dub (Manwel T mix one)
06 – Selassie I Dub (Manwel T mix two)
07 – Trod On Dub (Mind’s Eye Dub mix)
08 – Trod On Dub (Manwel T mix one)
09 – Trod On Dub (Manwel T mix two)
10 – Barebone Dub (Manwel T mix one)
11 – Barebone Dub (Manwel T mix two)
12 – Barebone Dub (Mind’s Eye Dub mix)
13 – Back To My Dub (Mind’s Eye Dub mix)
14 – Back To My Dub (Manwel T mix one)
15 – Back To My Dub (Manwel T mix two)

Il problema fondamentale di questo LP è che per ogni traccia vi sono due remix fondamentalmente identici, il che appesantisce molto l’ascolto nel complesso e penalizza l’intero lavoro. Questa passione per i doppioni si ritrova in molte releases dub e onestamente mi sa molto di moda (leggi: perchè fa figo e fa massa), di aderenza agli stilemi dettati dal genere, più che di scelta artistica. Alla luce di tutto ciò, le traccie che vi consiglio di inserire nella vostra playlist sono soltanto cinque su quindici: “Umtha Welanga (Manwel T Instrumental Mix)“, “Selassie I Dub (Mind’s Eye Dub Mix)” (il suo incedere solenne mi lascia senza fiato), “Trod On Dub (Mind’s Eye Dub Mix)“, “Barebone Dub (Manwel T Mix One)” e “Back To My Dub (Mind’s Eye Dub Mix)” (giocosamente uptempo, bel mood reggae, superlativa melodia di fiati digitali). Scremate le traccie superflue e avrete un buon album 😉 Voto: 4/5.

Scarica (ZIP)

Altre recensioni di ottima musica gratuita e legale le trovate qui e qui.

Annunci

One Response to [IT] Manwel T meets Mind’s Eye Dub – At The Temple Of Dub (dub – reggae, 2009) / [DUBKEY001]

  1. […] roots reggae, 2009) / [DUBKEY004] Sempre per la Dubkey netlabel, di cui ho già parlato proprio qualche giorno fa, esce un lavoro dal respiro internazionale e dalla natura decisamente insolita che mi ha colpito […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: