[IT] Viaggiare low-cost a Stoccolma (Svezia): la guida definitiva! – Pt. 05/10: come volare con Ryanair in Svezia e con il solo bagaglio a mano

Per i precedenti episodi di questa rubrica, clicca qui.

Come volare con Ryanair in Svezia e con il solo bagaglio a mano:

Prima di partire per la Svezia, bisogna valutare dove si trova l’aeroporto più vicino da cui partono aerei di compagnie low-cost per Stoccolma e se gli orari sono compatibili con l’eventuale distanza da colmare per arrivare in tempo al check-in. Noi, essendo calabresi, siamo partiti da Lamezia Terme con Ryanair, volo diretto per Stoccolma della durata di 3 ore e mezza. Al momento in cui scrivo, i voli Lamezia Terme-Stoccolma sono due a settimana, uno il lunedì (Stoccolma Skavsta 8:20 – Lamezia Terme 11:50, Lamezia Terme 12:15 – Stoccolma Skavsta 15:45) ed uno il giovedì (Stoccolma Skavsta 15:55 – Lamezia Terme 19:25, Lamezia Terme 19:50 – Stoccolma Skavsta 23:20), e sono stati attivati a metà aprile 2011. Come penso tutti sanno, i biglietti della Ryanair si acquistano direttamente dal loro sito ed il prezzo è molto variabile, ma non dipende soltanto da quanto in anticipo si acquista, ma anche da altri fattori come offerte temporanee e altri che sinceramente ignoro. Per acquistare un biglietto Ryanair ad un prezzo stracciato di vuole davvero fortuna, per acquistarlo ad un buon prezzo basta prenotare in anticipo e per un periodo non congestionato. Noi ad esempio siamo andati nella settimana che precede la festa tradizionale svedese del Midsommer, ma se avessimo prenotato per quella successiva, nonostante un mese e passa di anticipo, avremmo pagato esattamente il doppio. Per cui, ci vuole molto “culo” per spuntarla con i prezzi dinamici di Ryanair, indi vi consiglio di smanettare col sito qualche giorno prima di prenotare 😉

Se si vogliono risparmiare soldi con Ryanair, oltre alla tempistica di prenotazione, è importante anche imparare a viaggiare esclusivamente con il bagaglio a mano, che è compreso nel prezzo del biglietto. Un secondo bagaglio (più grande) da stivare si paga e molto caro. Per cui, il viaggiatore low-cost intelligente deve imprescindibilmente imparare a viaggiare con l’essenziale e a lasciare a casa il superfluo, specialmente nel caso di viaggi di durata pari o minore di una settimana. Prima di prenotare l’aereo, controllate che vi sia posto nell’ostello in cui volete andare, prenotate prima lì e subito dopo acquistate il biglietto aereo. Fate tutto immediatamente e non sottovalutate la questione, altrimenti potreste trovarvi con il biglietto aereo ma senza posto in cui dormire, o viveversa.

Il bagaglio a mano con Ryanair è un trolley (o valigia o borsa) di dimensioni massime pari a 55x40x20cm e di peso massimo pari a 10 kg. Tutte le regole da seguire per il bagaglio a mano e gli oggetti consentiti a bordo sono scritti sul loro sito, leggetele, e starete tranquilli. La maggior parte sono da prendere estremamente sul serio, alcune invece possono essere prese meno alla lettera e vi spiego come 😉 Sulle dimensioni e sul peso non si prescinde! Il bagaglio a mano, in qualsiasi aeroporto, vi viene fatto inserire in un gabbiotto di metallo: se non entra, sarete costretti o a svuotarlo o a stivarlo per il modico costo di 40 €. Per cui, prima di partire, provvedete a misurare le dimensioni del bagaglio, assicurandovi che rientrino all’interno delle misura sopradette. Se sfora di 1-2 centimetri massimo potete arrischiarvi, se invece sfora di 5-6 centimetri, vi conviene andare ad acquistare (o farvi prestare da un amico) un trolley più consono. Nella misurazione del trolley potete non considerare maniglia superiore e ruote, perchè il gabbiotto ai lati è aperto superiormente e inferiormente, il che lo rende “tollerante”. La misura su cui non potete trasgredire invece è lo spessore (20cm). Se il vostro trolley è rigido e bombato in avanti, dovete assolutamente restare in quel range, se invece è morbido, con qualche stratagemma potete imbarcare anche un trolley spesso 1-2 cm più del consentito. Ad esempio, il mio trolley è 52x36x22cm, ma è morbido, per cui, se non lo si riempie fino all’orlo, lo si riesce tranquillamente ad infilare nel gabbiotto comprimendolo un po’.

Se una volta all’aeroporto il vostro trolley, pur se nelle misure imposte da Ryanair, non entra nel gabbiotto, non vi impanicate! Spesso basta capovolgerlo verticalmente e/o orizzontalmente per farlo entrare (consiglio valido soprattutto per i trolley rigidi) 🙂 Per stare sicuri, prima di appropinquarvi al gate, fate delle prove di misurazione nei gabbiotti presenti nelle sale d’aspetto dell’aeroporto, per acquisire sicurezza su come inserire il bagaglio, e quando siete di fronte agli addetti Ryanair mostratevi sicuri di voi stessi e andrà tutto liscio 🙂

Il peso deve essere 10 kg: sembra tanto, ma non lo è, è facilissimo sforare, specialmente quando si viaggia con aggeggi tecnologici compatti ma pesanti, come macchine fotografiche, batterie di ricambio, notebooks e alimentatori vari. Negli aeroporti italiani i controlli sono meno severi che all’estero, per cui potete portare qualcosa in più all’andata (es. boccione di docciaschiuma) da lasciare poi lì prima di ripartire per alleggerire il bagaglio o fare spazio per qualche regalino. Personalmente all’andata ho imbarcato un docciaschiuma Palmolive da 250ml (non si potrebbe visto che il max imbarcabile è 100ml, ma è passato senza problemi) che poi ho lasciato in ostello.

Nell’aeroporto di Lamezia Terme non vi sono bilancie ai gates della Ryanair, ma soltanto i gabbiotti, per cui se il vostro bagaglio pesa di più di 10 kg vi faranno imbarcare comunque, l’importante è che entri nel gabbiotto. Se volete comunque sapere quanto pesa il vostro bagaglio, potete chiedere gentilmente alle hostess ai banchi di farvelo pesare, non vi faranno problemi. A Stoccolma Skavsta invece, come penso succeda in qualsiasi altro aeroporto europeo, sono decisamente più organizzati e severi, e il bagaglio vi viene pesato. Per evitare complicazioni e figure di merda pesatelo prima di avvicinarvi ai gates. Il mio bagaglio, che all’andata pesava 9.4 kg, al ritorno invece ne pesava 10.1, probabilmente perchè vi avevo inserito un panino, un regalino per la fidanzata e alcune monete. Ho provveduto a rimuovere la macchina fotografica + relative batterie, ed il navigatore gps, et voila, 9.7 kg. Visto che è consentito un unico bagaglio a mano (cito testualmente il sito Ryanair: “borsette, ventiquattrore, computer portatili, sacchetti, fotocamere etc contano come bagagli a mano“), vi conviene viaggiare con un giubbotto addosso (o altro indumento) pieno di tasche, in cui eventualmente inserire la roba rimossa dal trolley. Io personalmente ho conservato il navigatore gps e la fotocamera nel giubbotto, e sono passato senza problemi! Fortunatamente ancora non ti fanno pagare il biglietto in base al peso corporeo 🙂 Quindi, se volete portare molti aggeggi tecnologici, metteteveli in tasca invece che nel bagaglio, e aggirerete il limite dei 10 kg! 🙂

Sul sito della Ryanair impongono di sigillare i liquidi ammessi a bordo (sapone, dentifricio, deodorante..) in una bustina di plastica auto-sigillante da 20x20cm, e di rimuoverla dal bagaglio al gate per farla controllare separatamente. Su questa regola pare che ci passino sopra sia in Italia che all’Estero. Noi abbiamo viaggiato con suddetti prodotti in un normale beautycase e non abbiamo avuto problemi. Teoricamente, ognuno di questi prodotti dovrebbe essere massimo 100ml per un totale di 1 litro, ma, almeno in Italia, il mio docciaschiuma da 250ml è passato senza problemi. Non penso però che all’estero te lo farebbero passare ugualmente, per cui, prima di ripartire dalla Svezia, l’ho tolto dalla valigia e lasciato in ostello 🙂

Se siete maschietti, avrete di sicuro bisogno di un rasoio per farvi la barba. Io mi sono portato un rasoio usa e getta della BIC, quelli bianchi e gialli monolama da pochi centesimi. In teoria, il rasoio è uno degli oggetti non ammessi a bordo. In pratica, se partite dall’Italia, 10 a 1 che passa i controlli senza problemi. All’estero invece non credo sia così semplice, ma visto l’esiguo costo dell’oggetto (15 € cents), buttatelo prima di ripartire 🙂

Se nel vostro bagaglio a mano, come nel mio caso, trasportate anche un netbook/notebook, la procedura impone che lo togliate fuori, lo posiate nella vaschetta e lo facciate controllare dai raggi X a parte. In Italia, come nel caso precedente, 10 a 1 che non ve lo fanno cacciare, ma vi fanno mettere semplicemente il bagaglio sul nastro trasportatore. Per lo meno, a Lamezia Terme fanno così (a meno di trovare un addetto pignolo). A Skavsta, invece, essendo molto severi, applicano questa procedura alla lettera e rompono parecchio i coglioni. Per cui, quando fate la valigia, posizionate il netbook (o la reflex) in cima o in una parte facilmente accessibile, in modo da facilitare la procedura di rimozione e reinserimento. Tenete presente che ai gate c’è molto casino e molta fretta, per cui più velocemente li attraversate e prima ne uscite 🙂

L’imbarco prioritario della Ryanair, a mio personale parere, è una spesa abbastanza inutile, per cui ve la sconsiglio. Essendo gli aerei della Ryanair concepiti come pullman con le ali ed essendo quindi privi di prenotazione del posto, basta essere scaltri per accaparrarsi un buon posto. Se viaggiate in compagnia, delegate il compito di occupare i posti a quello più veloce di voi 😉 Per quanto riguarda i bagni sugli aerei della Ryanair costano 1 €, mentre quelli degli aeroporti di Lamezia Terme e di Stoccolma Skavsta sono gratuiti, per cui fate i vostri bisognini prima di partire o attendete di arrivare, e risparmierete 🙂

Annunci

2 Responses to [IT] Viaggiare low-cost a Stoccolma (Svezia): la guida definitiva! – Pt. 05/10: come volare con Ryanair in Svezia e con il solo bagaglio a mano

  1. FAbio ha detto:

    mi sto leggendo un pezzetino alla volta la tua avventura, che dire…eldino’s style 😀
    tutto calcolato alla perfezione, mi tornerà utile 🙂

  2. eldino ha detto:

    @FAbio
    ad eldinia siamo tutta gente (un po’ troppo) precisa 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: