[IT] Come crearsi velocemente una collezione di musica netlabel in quattro semplici mosse!

Una delle maggiori sfide per chi si avvicina per la prima volta al mondo netlabel / netaudio è quella di volersi creare una ricca collezione di musica gratuita e legale nel più breve tempo possibile. Le netlabels attive in rete sono praticamente infinite ed il materiale da scaricare ed ascoltare è immane, per cui bisogna ingegnarsi affinchè la parte “amministrativa” sia ridotta al minimo e lasci spazio alla parte più rilevante, quella dell’ascolto.

Negli anni passati ho condiviso spessissimo su questo blog innumerevoli trucchetti che ho elaborato per raggiungere suddetto obiettivo, ma è bene fare il punto della situazione in un unico post, per chi soltanto ora affaccia su queste pagine. Le netlabels ed il mondo netaudio in generale non sono autoproduzioni musicali spontanee, che si pescano in maniera totalmente random qua e là nella Rete, ma sono ben strutturate sottoforma di cataloghi, ed è in codesta forma che vanno fruite. Ecco un breve tutorial in quattro passi che vi permetterà di ottenere una collezione musicale degna di nota!

1. automatizzare il download delle releases con tools appositi, come DownThemAll per Firefox (approfondimenti qui, qui, qui e qui), e scaricare i cataloghi delle netlabels in blocco, in modo da avere una visione d’insieme di quella specifica etichetta, che plausibilmente ha delle persone dietro le quinte a selezionare la musica da pubblicare secondo un determinato filo logico / gusto (anche se questo avviene solo nel caso delle migliori):

2. automatizzare l’estrazione delle releases scaricate in formato ZIP / RAR, anche in questo caso avvalendosi di tools appositi come ExtractNow (approfondimento qui):

3. taggare le releases in modo consono: quando si acquista un cd, si acquistano delle traccie dotate di nome artista, titolo album, titolo traccie e copertina, per cui nel caso del netaudio non si deve essere da meno, sono tutti aspetti che contribuiscono all’esperienza-musica; il miglior tool per taggare in massa è senz’altro TagScanner (approfondimento: qui), imparate ad usarlo e sarà tutto più semplice!

4. importate le releases correttamente taggate in iTunes (o altro player library-based analogo come Banshee o Songbird); la musica netaudio va fruita avendo una visione d’insieme di ciò che si ascolta;

Buon ascolto 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: