[IT] eldino ospite ad “Italorama” (Radio Blau, Leipzig – 02/06/2013) – stream puntata, playlist & links

02/06/2013

Ci sono stati alcuni problemini tecnici (non si sentiva la mia voce inizialmente, il pezzo n.2 è saltato per cui gli annunci dei pezzi n.3 e n.4 non corrispondono alle canzoni mandate effettivamente in onda), ma ce l’abbiamo fatta, siamo riusciti a fare due chiacchiere sul mondo netlabel, con un focus particolare sul netaudio italiano 🙂 La playlist da me concepita, come ricordo anche durante la trasmissione, è incentrata sull’uso della voce italiana e sul concetto di “italianità” in generale (vedere pezzo n.8). Ve la linko in calce a questo post, con tutti i links per scaricare e ascoltare con calma i pezzi gratuitamente e legalmente 🙂 Degustateli bene, mi raccomando 😉

In conclusione, bell’esperienza 🙂
Ringrazio calorosamente Tony & Alex di “Italorama” per l’invito 🙂

Stream:

Leggi il seguito di questo post »


[IT] Domenica 2 Giugno 2013 alle 21:00 – eldino in diretta ad “Italorama”, Radio Blau (Leipzig, Germania)

01/06/2013

italorama_radio_blau

Domenica 2 Giugno 2013 (domani) dalle 21:00 alle 22:00 interverrò nel programma “Italorama” su Radio Blau, la radio locale più ascoltata della teutonica città di Lipsia (Leipzig). Parleremo di netlabels e musica su licenza Creative Commons, con un occhio di riguardo alla la scena netaudio italiana.

Il programma radiofonico è assolutamente in diretta, senza pubblicità ed in italiano. Se volete scoprire il mondo delle netlabels e ascoltare un po’ di buona musica libera underground (sempre scelta dal sottoscritto), siete i benvenuti 😉

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/385756738208380/?ref=22
Italorama: https://www.facebook.com/italoramamusic?fref=ts
Radio Blau: http://www.radioblau.de
Radio Blau streaming: http://www.radioblau.de/index.php?z=ar14&r=m1


[IT] Tutorial: come guardare migliaia di tv via Internet con un unico software freeware (Windows)

13/04/2009

progdvb6_internettv_feature

Nella nuova versione 6 di ProgDVB, un ottimo e leggero programma freeware che uso per guardare il digitale terrestre con la mia chiavetta USB (Pinnacle 72e) gli sviluppatori hanno introdotto la funzione “Internet TV“. Questa funzione ti permette di vedere migliaia di tv in tutto il mondo, comodamente catalogate per nazione.

Appena ho scoperto questa funzione, ho esclamato “ooooh” come un bimbo in un megastore della catena Toys. Oltre alle Tv, vi sono elencate anche migliaia di radio e molte webcam che puntano sui luoghi-culto di alcune grandi città, come New York o Bruxelles (cam “Grand Place” nella cartella “Belgium”).
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Alessio Bertallot djset @ SGL Carbon, Ascoli Piceno – 01/05/2008: resoconto della serata.

02/05/2008

Nella mia piccola e sonnolente città di provincia non succede mai niente che sia degno di nota. I pochi, pochissimi eventi e concerti che per caso vengono svolti qua sono o di scarso interesse o avvengono in periodi d’esami o si pagano troppo o sono indirizzati ad un pubblico over 40. Ma ogni regola non è tale se non vi è un’eccezione, e suddetta eccezione è avvenuta stanotte.

Alessio Bertallot
è la mente e l’anima dietro il programma B-Side che va in onda da anni su Radio Deejay e che io seguo dal 1998, registrandone ogni puntata dal 2004 in formato mp3 (ho un computer+scheda audio esterna preposto esclusivamente allo scopo, e l’icona a forma della sua faccia nell’header di questo blog corrisponde ad un piccolo programmino per Mac che mi sono scritto per scaricarmi automaticamente la playlist della serata dal suo sito senza aprire il browser e ripetere all’infinito le stesse identiche sequenze di click). La tracklist di B-Side è composta da musica che non si sente solitamente altrove, almeno a livello di mass media nazionali; per quanto riguarda l’elettronica (ma non è l’unico macro-genere trattato!), vaga dai classici del trip-hop alle moderne tendenze della club-culture (grime, dubstep etc), senza tralasciare la drum & bass e il breakbeat, che alimentano l’ambito “momento ignorante” (cit.). Come dire, c’è n’è un po’ per tutti i gusti 🙂

La Provincia, insieme a svariati enti ed associazioni, promuove ogni anno una manifestazione dal titolo Saggi Paesaggi, nome che racchiude una serie di eventi di vario tipo e distribuiti in svariate locations. Tra gli eventi dell’edizione di quest’anno, stranamente, è stato inserito un djset di Alessio Bertallot. La cosa strana non è la sua presenza, perché venne anche l’anno scorso per un djset a Porto D’Ascoli (un po’ fuori mano per me per cui non andai), ma è il fatto che lo facciano suonare ad Ascoli che mi sorprende 🙂 Io, nonostante non vada matto per i djsets (yawn!) e nonostante non sia un tipo danzereccio, non potevo mancare, anche perché quando mi sarebbe ricapitato di vederlo dal vivo a costo zero e non all’interno di una claustrofobica discoteca? Mai! E poi, divoro settimanalmente quantità spasmodiche di musica nuova di ogni genere, se seguite questo blog lo sapete, per cui una bella selezione “alla B-Side” non potevo perdermela di certo 🙂

Il djset doveva iniziare alle 22, ma tra un check ed un altro è iniziato poco prima della 23 ed è terminato verso le 2.30. L’evento si è tenuto in uno dei capannoni della SGL Carbon (una famosa industria situata nel cuore di Ascoli Piceno); suddetto capannone, per l’occasione, è stato addobbato a festa, un po’ sullo stile dei compleanni di 18 anni (sedie ai lati, bancone con le bibite, una consolle, un po’ di luci), e piantonato qua e là da addetti alla security.

Il dj Bertallot era accompagnato da dj Fiore e la sua attrezzatura (da quanto ho potuto vedere) consisteva in: due cdeejay Pioneer, due giradischi, un microfono wireless e un Macbook Pro con la mela posteriore coperta da una antiestetica ed enorme X di nastro isolante nero.

Il pubblico presente in sala non era certamente numeroso nè tantomeno omogeneo. I giovani erano pochi e i 30-35enni abbondavano. Alessio ha iniziato il set con della musica elettronica tranquilla, un misto di synth acidi e beat hip-hop. La gente era un po’ spaesata e lontana dalla consolle, l’atmosfera era fredda e piatta, e si percepiva tangibilmente il distacco tra pubblico e dj. Pezzi di questa fase da segnalare: un remix di Dizzee Rascal.

Dopo una ventina di minuti, la serata ha virato verso il funk (su richiestra del pubblico), ma nonostante il groove trascinante dei pezzi, la situazione non si è smossa parecchio, anche se alcuni gruppetti di persone si sono avvicinati al palco e hanno iniziato a muoversi a tempo di musica.

Dopo il funk, è stato il turno della “cassa in quattro” (cit.): house e techno potenti l’hanno fatta da padroni e i subwoofer hanno resistito con fatica all’urto devastante di cassa e basso distanti solo pochi Hz in frequenza. Davvero dei pezzi potenti, delle locomotive sonore. Pezzi di questa fase da segnalare: un remix dei Chemical Brothers.

Infine, è arrivata l’Apocalisse: drum & bass e breakbeat a palla! Quando il ritmo ha toccato i 170BPM, i pochi che c’erano sono impazziti e hanno iniziato a darci dentro 🙂 Forse perchè dalle nostre parti più della dance commerciale e della tribal house tamarra non si trova, e allora la drum & bass chissà cosa è sembrata.. o forse per qualche altro motivo, ma fatto stà che il pubblico ha gradito parecchio 🙂 Pezzi di questa fase da segnalare: un remix di “Smack My Bitch Up” dei Prodigy (un evergreen insomma :D).

Il tutto si è concluso con il timbro acquatico di Burial mentre gli addetti del service smontavano casse e ammenicoli vari. Tutti parlano di ‘sto Burial, persino B-Side lo suona, ma io tuttora non ci trovo davvero niente di interessante. Ha fatto due album, che tranne 2 pezzi, sono di una noia abissale (è una mia opinione eh! non linciatemi :D).

Alessio mi è sembrato un ragazzo molto a modo e dal fare gentile e disponibile, assolutamente non snob come molti altri nel suo campo, e forse per questo suo aspetto caratteriale mi è apparso un po’ dispiaciuto dalla risposta del pubblico locale, abbastanza tiepida. Penso che su 60-70 persone intervenute, solo 3-4 avessero una vaga idea di chi c’era alla consolle, mentre tutti gli altri sembravano essere venuti soltanto per le parole “festa” e “partecipazione gratuita” presenti sui volantini e sui manifesti, sui quali, tra l’altro, vi era soltanto scritto un laconico “22.00 FESTA con Dj Alessio Bertallot“, come se fosse un dj-ucolo di quartiere o da feste di compleanno. Segnalare a grandi lettere la sua appartenza al rooster di Radio Deejay sarebbe stato più invitante per la massa.

Ad ogni modo, io sono andato perchè lo conoscevo e perciò ho seguito il tutto con molta attenzione, col piglio dell’ascoltatore, e mi è piaciuto 🙂

[eldino]


[IT] Puzzle/Psychomania (Radio Incontro) vs eldino: Game Over.

25/02/2008

2vie.jpg

Le nostre strade si separano, quindi il terzo episodio è anche l’ultimo della nostra collaborazione. Ad ogni modo, se vi interessano le netlabels e il sottobosco di argomenti ad esse correlate, continuerete a trovare la professionalità, la coerenza e la completezza d’informazione di sempre su queste pagine.

[eldino]


[IT] Puzzle/Psychomania (Radio Incontro) vs eldino – Episodio Tre (21.02.2008)

23/02/2008

eldino_vs_radio-incontro-3-catapulta.jpg

Come preannunciato nel post [1], ho tenuto una sintetica panoramica sulla netlabel Camomille [2] nella seconda ora della puntata di giovedì 21.02.2008 del programma “P2P” (Puzzle/Psychomania), andato in onda sulle toscane frequenze di Radio Incontro [3].

Il mio intervento è stato supportato “musicalmente” dalle seguenti traccie, che potete liberamente e legalmente scaricare, anzi… che DOVETE scaricare! ;-P Per effettuare il download: tasto destro su “Scarica (mp3)” -> Salva con nome.

T1. Plosive – Dub Chant (cam069, dub alla Leftfield)Scarica (mp3)

T2. Melissa Welch – Stuffing Like Revised (cam076, elettronica triste)Scarica (mp3) (** previsto sulla scaletta ma non andato in onda per un errore tecnico **)

T3. Tang Kai – Fly Away From This Place (cam067, trip-hop)Scarica (mp3)

Gli argomenti di cui ho parlato sono stati i seguenti:

A1. Introduzione sulla Camomille [2], netlabel nata nel 2002; discussione sul suo approccio “slow” ed “easy” alla musica; scelta oculata delle release da pubblicare (1 ogni 2-3 mesi), l’esatto contrario della Clinical Archives [4]; direzione estetica ben precisa.

A2. Il pezzo di Plosive è tratto dalla compilation “Featherfoil” e racchiude i migliori artisti della Camomille. Plosive [5] è un 30enne americano che si interessa di musica elettronica, musica generativa et similia, e ha pubblicato dei brani notevoli anche per la One [6], una netlabel molto interessante di cui è lui stesso il fondatore. Insieme ad un altro ragazzo, che si occupa di animazione, hanno creato dei videoclip molto interessanti reperibili su Youtube cercando “Plosive” (ma va?) o sul sito personale dell’artista (sezione “video”).

A3. Questo brano è tratto dall’omonimo EP di debutto dei Tang Kai, duo costituito da Mikael Fyrek (al suono) e Jenny Tang Kai (alla voce). Fyrek, svedese, faceva parte di un gruppo di tracker music chiamato Fairlight, molto noto nella scena all’inizio degli anni 90, nell’era pre-mp3 e pre-adsl. Molto del suo materiale è ancora reperibile online grazie a Scene.org [7]. Con il confluire della scena tracker nella scena netlabel, Mikael Fyrek ha continuato a pubblicare il suo materiale per quest’ultima, in particolare ha all’attivo un paio di releases per Kahvi [8], qualche traccia singola, e fino a poco tempo fa aveva anche un dominio suo (fyrek.org, ora non più online) da cui scaricare alcuni suoi ottimi pezzi ambient strumentali inediti (che io ho eh eh eh). Di Jenny posso dire solo che ha una bellissima voce 🙂 Come duo, hanno pubblicato due releases per la Camomille e alcuni pezzi singoli qua e là in alcune compilation [9].

Alcune ulteriori traccie che non sono potute rientrare in scaletta:

T4. VS – Silencio (cam096, post-rock intimista) Scarica (mp3)

T5. Radiohead – Street spirit (Vizion remix) (cam050, cover/remix)Scarica (mp3)

T6. Hofuku Sochi – Rakuen Paradies (cam073, space ambient)Scarica (mp3)

T7. Sektor – Road of life (cam072, idm-ambient acqua&sapone)Scarica (mp3)

T8. Sektor – Fog (cam072, ill ambient tipo primi Autechre o AfxTwin)Scarica (mp3)

T9. Spyefex – Far from home (cam050, ambient orchestrale e delicata)Scarica (mp3)

Alcuni ulteriori argomenti che non sono potuti rientrare nella scaletta:

A4. “Stuffing Like Revised” di Melissa Welch è stato uno dei pezzi che la mia copia di iTunes ha più volte ripetuto negli anni. E’ tratto dal suo primo EP, “Sleep-Wake” [10], di sole tre traccie. Ha pubblicato successivamente un altro EP, “Myopic” [11], sempre per Camomille, ma non della stessa qualità a mio dire. All’epoca della pubblicazione di “Sleep-Wake” (2005) aveva solo 16 anni. Quando uscì, ne parlarono in parecchi, sia per il fatto che fosse una ragazza e non un maschietto brufoloso, e sia per l’età, oltre che chiaramente per la qualità eccezionale del suo lavoro.

A5. Il brano dei VS è tratto da una release [12] che vi consiglio di scaricare per intero immediatamente se vi piace il post-rock. Loro sono francesi e hanno prodotto un altro album, con lo stesso titolo del primo ma con 3 traccie in più, scaricabile da Jamendo [13] che include alcune traccie già pubblicate per la Camomille, tra cui questa. Hanno anche un sito [14] tramite il quale potete acquistare una copia fisica del loro cd per 10€, prezzo meritatissimo a mio dire.

Fine dello sproloquio 🙂
Per scaricare la puntata, cliccate col destro qui.

Links:
[1] Promemoria puntata 21.02.2008
[2] Camomille: http://www.camomillemusic.com
[3] Radio Incontro: http://www.incontro.it
[4] La prolificità nella scena netlabel…
[5] Plosive: http://www.plosive.net/
[6] One: http://one.dot9.ca
[7] Fairlight tracker music: ftp://ftp.scene.org/pub/music/groups/fairlight/
[8] Kahvi netlabel: http://www.kahvi.org
[9] Discografia Tang Kai: http://www.discogs.com/artist/Tang+Kai
[10] Melissa Welch – Sleep-Wake EP: http://www.camomillemusic.com/cam076.htm
[11] Melissa Welch – Myopic: http://www.camomillemusic.com/cam090.htm
[12] VS – VS (5 traccie): http://www.camomillemusic.com/cam096.htm
[13] VS – VS (8 traccie): http://www.jamendo.com/fr/album/1683/
[14] Sito dei VS: http://www.vs-music.com/

[eldino]


[IT] Promemoria: eldino in onda domani 21.02.2008 dalle 22.00 :)

20/02/2008

radioincontro_logo-clean.jpg

Si rinnova l’appuntamento mensile con “P2P” (Psychomania/Puzzle) su Radio Incontro, in FM per Pisa e dintorni o in streaming o in podcast il giorno successivo. Fonti interne e attendibili mi dicono che per ragioni tecniche il mio intervento sarà molto breve, ma nonostante questo, cercherò di parlare della netlabel Camomille, uno dei pilastri della scena netaudio. Mi spiace davvero, ma per le ragioni di cui sopra non mi sarà certamente possibile parlarne con la completezza e maniacalità che caratterizza questo blog (avrei bisogno di almeno 60 minuti), che ritengo a sua volta “migliorabile” sotto quel punto di vista, nè mi sarà possibile con un paio di pezzi farvi avere una panoramica “sonora” che possa anche solo lontanamente ambire a prendere un 3++ in pagella. Ascoltatemi, quindi, con la consapevolezza che si tratti di una “minigrafia” piuttosto che di una “monografia” come vorrei che fosse 🙂 Spero (perché di speranza si tratta!), però, di invogliarvi ad andare ad approfondire da voi il tutto o eventualmente a scrivermi una email (il mio indirizzo sta nella pagina “About”) per avere qualche personale suggerimento su cosa scaricare (che sarò lieto di darvi).

Detto questo, vi ricordo che l’url dello streaming è:
http://www.incontro.it/livestream/incontro.asx
Windows Media Player o VLC vanno benissimo per ascoltarci.

I miei altri interventi si terranno, come precedentemente annunciato, nei seguenti giorni:

Martedì 18 Marzo
Giovedì 17 Aprile
Martedì 20 Maggio
Giovedì 19 Giugno
Giovedì 24 Luglio

Il giorno successivo alla puntata (chi mi ascolta in diretta o segue il blog lo sa), pubblicherò un post con la tracklist delle canzoni e la tracklist (o “topiclist”..?) degli argomenti trattati. Questa volta, però, mi sa che saranno entrambe particolarmente povere… 😦

Se vi siete persi le altre puntate, le potete scaricare in formato mp3 dal box “Risorse Multimediali” alla vostra destra. Non mi resta che augurarvi buon ascolto 🙂

[eldino]