[EN] Lenovo M30-70: the first thing to do? Get rid of Windows 8.1!

19/02/2015

Windows10_ThisPC_partitions

I don’t think I’m the only one out there who thinks that Windows 8.1 is crap, do I? In my opinion, Windows 8.1 is a totally confusing and misconceived operating system, but I think that also Microsoft has the same opinion as I do, since they rolled back a lot of things in the new Windows 10. Anyway, my shiny Lenovo M30-70 shipped with a licensed copy of Windows 8.1. Before getting rid of it, and installing whatever else operating system you wish, it’s a good practice to create a recovery disk on an usb pendrive. Since you paied for the OS, and you could need that license in the future (ex. to reinstall it before selling it, to upgrade to Windows 10 for free), it’s -warmly- recommended that you backup it. Do it as soon as possible. In my case, Windows 8.1 run for like 20 minutes before I started the procedure, that you can find here. Be aware that you’ll need a pendrive with a size of at least 16 gb, and the recovery disk will take approximately 12 Gb of it. It could be a good idea to backup D: as well, since it contains all the drivers in one place, as I wrote here.

As alternative, you could also avoid to create / backup anything, and stick with the hidden recovery partition available on the computer, but I honestly think is a waste of space to keep that there. I definitely suggest to create a recovery disk on a pendrive (they are very cheap nowadays), backup D:, and then get rid of all the five (!) partitions available on the machine, and create 1-2 partition(s) from scratch according to your needs. In my case, I booted the computer from a Windows 7 pendrive, I deleted the pre-existing partitions and I created two new partitions (100 gb for operating system and programs, and ca. 350 gb for the data). I think that this partition scheme is much better than the default one 😉

Annunci

[EN] Lenovo M30-70: the drivers partition

16/02/2015

Lenovo_drivers_partition_01

Lenovo_drivers_partition_02

As I was writing some days ago, I recently bought a Lenovo M30-70. I used Lenovo enterprise laptops for years at work, but this is the first time I own one. Once booted, I’ve been really positively impressed by one thing on the software-side. Lenovo provides to you an extra partition with all the drivers inside. I dreamed about something like this for ages in my fifteen+ years of experience as IT technician for private customers. Everytime I had to prepare a machine, I had to deal with the manufacturers’ crappy websites in order to dowload the drivers, copy them on an external drive, install them on the target machine, how frustrating! Lot of time wasted for such a simple thing, expecially in the pre-DSL era. Now finally big computer brands have started to address this issue! Thumb up for Lenovo!


[EN] What’s the best device to read manga on-the-go? Is Kindle the definitive manga reader? Is Kindle better then tablets for manga reading purpose?

29/07/2013

What’s the best device to read manga on-the-go?

I have searched the answer to this question for years, because I have always been an avid manga reader and collector, and the idea to read manga in digital format on-the-go has always thrilled me. I started in 2009-2010 modding two netbooks for this purpose (Asus eeePC 701, Samsung N145 Plus) and they worked quite well actually, bulkyness apart. The Samsung one had a ultra-nice 10′ screen that was able to display every kind of comics format (american, italian, french…), not just mangas, so I abused of it for months. They were both heavy of course (900 gr and 1.1 kg respectively), but their “book shape” made them somewhat comfortable to use (lot of space for your hands).

Believing that it was time to upgrade, I decided to go slimmer, and I tested a pair of tablets (Samsung Galaxy Tab 7′ in 2011 and Nexus 7 in 2012-2013, both first generation models): their screens were excellent for the manga reading purpose, but they used to weight just too much to be comfortable.

Yes, tablets are heavy, and not comfortable at all for reading. The whole experience was so frustrating that I didn’t use them more than 30 minutes for day, because my wrists were unable to handle that weight much more (beware the carpal syndrome!). Another problem with tablets is that they are not designed to be just readers, but to be multi-purpose devices of course, so I realized that I was spending more time setting the brightness of the screen and switching off the screen rotation / wifi everytime, than actually reading manga on them.

So I sold my Nexus 7 and I bought a Kindle 5th Generation (aka Kindle 5) for 79 € on Amazon.it.

I’m testing it since some weeks and it’s just fabolous! It’s so lightweight (170 gr vs Nexus 7’s 330 gr) that you can use it for a whole day and your wrists will not even notice it. For manga (and books of course) is a must-buy. The interface is minimalistic and you can start reading in a bunch of seconds, no fusses no worries.
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Sony Vaio VPC CA1S1E Pink unboxing

19/08/2011

Al lavoro mi è capitato di configurare e ottimizzare un notebook Sony Vaio CA1S1E/P, per cui ho approfittato per fare qualche foto dell’unboxing, casomai  qualcuno di voi fosse in procinto di acquistarlo. Aggiungo anche qualche osservazione personale:
– il portatile è tutto di plastica tipo plexiglass-colorato, e non restituisce esattamente un’idea di solidità, anzi sembra un giocattolo;
– come da tradizione, Sony preinstalla tutta la merda immaginabile sui propri portatili, basti pensare che, appena acceso, siano in esecuzione 88 (!!) processi, un po’ tantini rispetto ai 47-49 di un’installazione pulita di Windows Seven; inoltre, vi sono inclusi parecchi software che potete benissimo disinstallare, come Norton, McAfee, vari merdware della Sony stessa, barre animate etc

Non è un portatile che acquisterei, c’è decisamente di meglio dei Sony Vaio sul mercato a parità di prezzo. Ad ogni modo… fatta questa mini-recensione, vi lascio alle foto 🙂
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Comprare libri usati online su BetterWorldBook.com

26/07/2011

Come qualcuno di voi sa o intuisce da queste pagine, sono un avido lettore, e divoro di tutto, dai libri ai manuali, dai fumetti alle news online, dai magazines ai quotidiani. Per risparmiare qualche soldo e acquistare materiale editoriale mai apparso in Italia (per cui in lingua inglese), finora ho adoperato o Play.com o eBay, orientandomi verso il mercato dell’usato, che all’estero equivale alla nostra condizione “da edicola“, cioè praticamente nuovo.

A questa sintetica lista di siti aggiungo adesso e con piacere BetterWorldBooks.com, negozio online americano che vende libri usati online, direttamente o conto terzi, con l’idea di dar loro una seconda vita. Le spedizioni, come nel caso di Play.com, sono gratuite in tutto il mondo, ed i prezzi spesso (non sempre) convengono 🙂
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Come aggiornare il firmware dd-wrt su una Fonera 2100 – Guida passo-passo ultra-semplice 2011

07/04/2011


Ho già parlato diverse volte (qui, qui) della mia Fonera 2100 e non mi dilungherò 🙂 Vi basti sapere che anni fa avevo rimpiazzato l’inutile firmware originale di Fon con un ben più utile dd-wrt, ma ultimamente, durante le mie partite multiplayer domenicali ad Age of Empires II con gli amici, la mia Fonera ha iniziato a crashare random (indipendentemente se i player connessi fossero 2 o 7) e per sbloccarla si sono resi necessari continui reset dal bottoncino apposito. Essendo questo fenomeno particolarmente fastidioso e imprevedibile, ho deciso di procedere all’aggiornamento del firmware, nella speranza che suddetta operazione faccia scomparire definitivamente questi crash.

In particolare, ho aggiornato il firmware della Fonera 2100 dalla versione dd-wrt v24 RC6 alla versione dd-wrt v24 sp2 (beta, build 14896), l’ultima uscita al momento in cui scrivo.

La procedura di aggiornamento suggerita sul sito di dd-wrt è decisamente complessa, perchè prevede la creazione di un cavo seriale custom e altre amenità. Per cui, girovagando sulla Rete e raccogliendo qua e là informazioni sparse, ho assemblato un metodo decisamente più semplice e indolore, che presuppone unicamente l’utilizzo di un software freeware e di un cavo ethernet. Il software in questione è multipiattaforma (cioè è disponibile per Windows, Mac e Linux), ma questo tutorial è stato pensato per utenti Windows, anche se la procedura dovrebbe essere più o meno quella anche per gli altri due sistemi operativi.
Leggi il seguito di questo post »


[IT] Come riparare un iBook con il sugru

28/03/2011

Non so se ne avevate già sentito parlare, ma non molto tempo fa alcuni ragazzi inglesi hanno inventato un nuovo prodotto rivoluzionario, a cavallo tra plastilina e silicone, capace di riparare i più disparati oggetti. Questo progetto ha preso il nome di sugru, ed è stato presentato al mondo con tutti gli strumenti tipici del Web 2.0, social networks e Youtube in primis. Sia il marketing che il packaging riflettono la giovane età dietro le menti del progetto, e i risultati si sono visti, creando in brevissimo tempo una folta community di appassionati del sugru in giro per il mondo.

Io seguo il progetto sugru fin da quando non era neanche disponibile per l’acquisto, ma era giusto un sito web con qualche video e foto dimostrativi delle sue enormi potenzialità. Da qualche settimana è uscita la versione bianca e mi sono deciso finalmente di acquistarlo, sfruttando alcuni spiccioli rimastimi sulla Postepay come resto di un altro ordine. Ho acquistato lo Smart Hacks Pack, che contiene sei sacchettini da 5 gr di sugru in un colore a scelta, nel mio caso bianco. Mi è costato poco meno di 9 euro spedito con posta semplice (Royal Mail), e mi è arrivato dopo soli 5 giorni.

Il sugru si ordina direttamente dal loro sito ufficiale (sezione “buy some”), non è necessario nè registrarsi nè loggarsi, e si paga velocemente via Paypal (che potete “appoggiare” su una comune Postepay se non avete altre carte di credito). Controllate che l’indirizzo con cui vi siete registrati su Paypal sia corretto prima di procedere con l’ordine, perchè è proprio lì che vi sarà spedita la busta.
Leggi il seguito di questo post »