[IT] eldino vi imbocca #51: The Big Sleep In Search Of Hades – Ethos (post-rock, 2010) / [sec.048]

16/05/2011

Sono sempre stato affascinato dalle band dai nomi onirici ed imaginifici, non so esattamente perchè, ma ritengo che spesso i nomi scelti dalle band abbiano origine dallo stesso humus intellettivo da cui si genera la loro musica, e questo mi affascina. Il progetto “The Big Sleep In Search Of Hades” (Il Grande Sonno alla Ricerca di Ade) ricade appieno in questa mia definizione: un nome etereo, apocalittico per una musica profonda, evocativa e permeata da un misticismo timbrico che flirta col post-rock senza però restare invischiata nei suoi virtuosismi chitarristici. “Ethos“, pubblicato dalla interessante 23 Seconds netlabel, è un album suddiviso in quattro aree (“La Fede Prende il Controllo”, “Preludio di un Disastro Globale”, “Corruzione”, “Speranza > Desiderio”) e ruota tutto intorno alla teoria (giustissima, ma che in Italia sembriamo aver dimenticato…) secondo cui “l’etica dei popoli esiste per determinare e governare il comportamento dei politici“.

Tracklist:
01 – I Dont Want To Bring Your Gods Down
02 – Godly Water
03 – Oceans Of Mistake
04 – Slight Movement
05 – The Undertow
06 – This Majestic Place
07 – Twister
08 – Eyes (To Forget)
09 – Messiah
10 – Bullets For The Youngs And Money For The Banks
11 – Walking Alone / Thinking Alone
12 – (-)
13 – One Day Before
14 – Bagdag / System
15 – Ethos
16 – Mlk & Bho : Free At Last
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

[IT] eldino vi imbocca #49: Mentz – Relocate EP (jazz – samplism, 2004) / [tdr04]

16/12/2010

Approfitto della sua recente ri-pubblicazione per la netlabel Human Workshop, per segnalarvi una release storica (2004!) della scena netaudio, uscita al tempo per la mai abbastanza compianta ex-netlabel Tokyo Dawn Records e ad opera di Stephan Raab, in arte Mentz, che faceva dell’ottimo samplism quando questo termine neanche aveva un significato. Mentz fa jazz, Mentz è il jazz, ma invece di suonare degl istrumenti canonici, seleziona e assembla tanti piccoli frammenti, che insieme formano degli affascinanti mondi sonori.

Tracklist:
01 – Introduction
02 – Tumble
03 – Sleepy
04 – Shackles
Leggi il seguito di questo post »


[IT] eldino vi imbocca #48: Ga’an – Ga’an (progressive rock, 2010) / [recordonribs.com]

19/11/2010

Il primo genere musicale che mi è venuto in mente ascoltando questa release uscita qualche mese fa per la netlabel Record On Ribs è stato il progressive rock, anche se è solo un’approssimazione giornalistica data la complessità stilistica dell’opera. In realtà, nel lavoro dei Ga’an non vi sono nè riff paurosi di chitarra elettrica nè tantomeno parti vocali sospese tra passato e presente, ma l’incedere epico delle parti ritmiche ed il virtuosismo pulsante delle parti di basso è indubbiamente di origine progressive, idem l’uso druidico e dilatato dell’elettronica e della voce. Come dire: band di Chicago, ma musica di un altro Universo.

Tracklist:
01 – Chasmaeon
02 – Living Tribunal
03 – I of Infinite Forms Part I
04 – I of Infinite Forms Part II
05 – Servant Eye
06 – Vultures of the Horn
Leggi il seguito di questo post »


[IT] eldino vi imbocca #47: Confusion Is Next – The Generation Of This Order (rock, 2009) / [trastienda058]

13/11/2010

I Confusion Is Next sono una band italianissima che seguo da parecchio tempo e come hanno fatto per i loro precedenti lavori, anche questa volta escono per la netlabel Trastienda. I primi album, devo essere sincero, non mi avevano molto colpito, ma questo “The Generation Of This Order“, cazzo!, penso rappresenti proprio il cosiddetto “salto dello squalo” all’interno della loro produzione, e dovete assolutamente ascoltarvelo!

Tracklist:
01 – Graffiti
02 – Leaves
03 – Anemones & Elephants
04 – Lichens On The Lich Gate
05 – Logora Worn
06 – Hidden Track (Ollè)
Leggi il seguito di questo post »


[IT] eldino vi imbocca #46: Vigilante – Bullitt Vs Busta (hip-hop – funk, 2009) / [BLM008]

19/10/2010

La passione per i polizieschi anni ’70 è forse una delle poche sottoculture dell’Epoca Moderna che, insieme al retrogaming, sopravvive imperterrita ai flutti dell’oblio, e continua ad essere rielaborata in tutte le Arti per creare altra Arte. Vigilante, l’autore di questo “Bullitt Vs Busta“, si sarà alimentato con le colonne sonore funkeggianti tipiche dei film polizieschi degli Anni Settanta sin dai tempi in cui siedeva sul seggiolone, per poterle rielaborare e miscelare con cotanta maestria insieme a massiccie dosi di hip-hop ignorante.

Tracklist:
01 – Bullitt Theme/Woo Ha!
02 – Shifting Gears/New York Shit
03 – Ice Pick Mike/Get You Some (Feat. Q-Tip)
04 – Cantata For Combo/Put Your Hands Where My Eyes Can See
05 – Room 26/Touch It
06 – On The Way To San Mateo/Get Down
07 – Just Coffee/What’s Happenin’ (Feat. Method Man)
08 – Shifting Gears/hurt (Feat. T.I. & Alfamega)
09 – The Aftermath Of Love/Shorty (Feat. Chingy, Fat Joe & Nick Cannon)
10 – Hotel Daniels/for The Nasty (Feat. Q-Tip)
11 – The First Snowfall/Dangerous
12 – Room 26/Dontcha (Feat. The Pussycat Dolls & Cee-Lo Green)
13 – The Architect’s Building/Bongo Break (Feat. Madd Rapper)
14 – Song For Cathy/How We Do It Over Here (Feat. Missy Elliott)
15 – Music To Interrogate By/I Know What You Want (Feat. Mariah Carey, Rah Digga)
16 – Bullitt End Theme/Light Your Ass On Fire
Leggi il seguito di questo post »


[IT] eldino vi imbocca #44: Uniform Motion – Pictures (indie rock, 2010) / [aaahh008]

07/09/2010

La netlabel Aaahh Records mette a segno un altro colpaccio aggiungendo gli Uniform Motion al proprio rooster di artisti. Chitarra, voce e poco altro è quanto basta a questa giovane band francese per confezionare un gran bell’album di rock indipendente!

Tracklist:
01 – Earthly Diamond
02 – Rain and Soil
03 – The Pen Fallacy
04 – Citizen Grave
05 – Cast Iron
06 – Fathers of our Homeland
07 – Falling Off Trees
08 – Selling Pictures
Leggi il seguito di questo post »


[IT] eldino vi imbocca #43: Entertainment For The Braindead – Roadkill (acoustic, 2010) / [aaahh009]

10/08/2010

EFTB, EFTB e ancora EFTB, ma non ci posso far nulla ragazzi, non posso non consigliarvela, ogni sua release è una gemma di dolcezza, che riesce a sempre ad ammaliarmi. Uscito per la solita Aaahh Records, che ormai ha praticamente l’esclusiva sulla cantautrice tedesca, questo “Roadkill” vede la scesa in campo del nuovo “giocattolo” di EFTB, ovvero un banjo, che tempo fa presentò con enfasi estrema sul suo Twitter 🙂

Tracklist:
01 – Sirens #1
02 – Roadkill
03 – Dry Wood
04 – Wastelands
05 – Relapse
06 – Patience
07 – Vertigo
08 – Pirates
09 – When You Were Young
10 – Sirens #2
Leggi il seguito di questo post »