[IT] Sun Glitters – It’s Snowing and The Girls Are Singing (chillwave, 2012)

18/01/2013

Non ho mai fatto mistero della mia passione per il genere chillwave e per uno dei suoi maggiori esponenti, Sun Glitters, di cui non ho mai potuto recensire nulla in quanto ha finora pubblicato albums più o meno a pagamento su Bandcamp. Questo recentissimo “It’s Snowing and The Girls Are Singing” segna un cambio di rotta e viene rilasciato totalmente gratis, forse un regalo per tutti i fan, o semplicemente un’eccezione per Natale. Quale che siano le ragioni di Sun Glitters, si tratta di una release di indubbia qualità, da scaricare ASAP come dicono gli inglesi 🙂

sunglitters_-_its_snowing

Tracklist:
01 – Loving Poem by JemInEye vs Sun Glitters
02 – He waits for me (feat. Deborah Lehnen)
03 – Is it (feat. Nicole Millar)
04 – Run (feat. CoMa)
05 – As I Sleep (feat. And Then)
06 – Koskaan (feat. Anna-Maria Marjamaki)
07 – Inside (feat. Ours Ghost)
08 – Breathe In (feat. bvitae)
09 – Life In A Ferris Wheel (feat. CoMa)
10 – Surullinen (feat. Anna-Maria Marjamaki)
11 – Turning (feat. Steffaloo)
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

[IT] Bandcamp e Soundcloud come guide del panorama musicale underground mondiale?

09/01/2012

L’anno appena passato ha visto la nascita e l’esplosione di alcuni nuovi (sotto)generi musicali, che tanto hanno acceso gli animi dei frequentatori dell’underground musicale come il sottoscritto, e che in termini di musica libera, sono stati recensiti anche su queste pagine. Ma non è tanto di chillwave e witchouse che voglio parlare, quanto piuttosto vorrei soffermarmi sul ruolo che stanno assumendo Bandcamp e Soundcloud nella definizione di questi nuovi fenomeni sonori.

Entrambe le piattaforme, come sapete, fanno dell’aspetto social e della provenienza indie dei musicisti due punti di forza. Così facendo, hanno finito ben presto per attirare a sè ed accentrare tutti quei produttori che, volendo o nolendo, non hanno altro modo per farsi ascoltare, commentare, promuoversi. E tra questi, si annoverano i cosiddetti “artisti ricettori“, cioè coloro i quali, per una sorta di talento innato, riescono a fare un’instantanea del panorama musicale attuale e a rielaborarlo secondo il proprio personale gusto, creando nuove estetiche e nuovi generi. E’ sacrosanto dire, nella musica elettronica in particolare, che “nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si remixa“.
Leggi il seguito di questo post »