[IT] Age of Empires II: cos’è un rush?

01/05/2011

Come saprete se mi seguite da un po’, quasi tutte le mie domeniche pomeriggio mi riunisco con gli amici davanti al caminetto e lanniamo come maledetti ad Age of Empires II The Conquerors. Giocando insieme c’è stato e c’è tuttora un continuo scambio di esperienze e conoscenze, che hanno fatto migliorare esponenzialmente il nostro gameplay e ci ha fatto imparare che non si è mai abbastanza bravi ad AoEII se non si è mai giocato multiplayer e online.

Proprio online, sui server Gameranger, si apprende subito e violentemente cosa sia un “rush“. C’è anche molta documentazione online in merito, ma essendo in inglese, direi che è ora di parlarne un po’ in italiano, e fare un po’ il punto della situazione.

La tecnica del rush presuppone innanzitutto l’abilità di passare all’Età dei Castelli il prima possibile e con gli upgrade essenziali, per poi produrre una truppa da schiantare al volo sull’avversario, nel cui accampamento, a meno che non sia uno bravo quanto voi, avrà soltanto villici. Per eseguire un rush efficace è necessario passare all’Età dei Castelli in un tempo compreso tra i 16:05 (tempo minimo possibile) e i 19 minuti di gioco, per poi avere a disposizione una decina di cavalieri scelti (o truppa analoga, in base al popolo scelto – es. guerrieri aquila con i Maya) da schiantare intorno al ventesimo minuto.

Prima si passa all’Età dei Castelli e più devastante sarà il rush per il player avversario.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci