[IT] La prima cosa da fare dopo aver acquistato un hard disk nuovo?

25/05/2011

Un consiglio veloce! Quando acquistate un hard disk interno nuovo (IDE/SATA), specialmente nel caso in cui esso sia di grosso taglio (1,2,3 tb), dopo averlo formattatto (la prima volta fate la formattazione lenta, mi raccomando) e prima di copiarci qualsiasi dato, fategli un controllino preliminare con i software gratuiti rilasciati dai produttori. Nel mio caso, acquistando esclusivamente i superlativi Western Digital Green Power, avvio l’utility Data LifeGuard Diagnostic ed effettuo l’Extended Test. Con questo semplice stratagemma si può scoprire immediatamente se il disco ha difetti di fabbrica e lo si può inviare in garanzia senza rischiare di perdere dati o quant’altro. Se il test va a buon fine, sarete sicuri che l’hard disk sia problem-free e potrete procedere a riversarci i vostri dati.

E’ bene sapere che alcuni hard disk possono manifestare i difetti di fabbrica solo dopo qualche mese d’uso, ma ovviamente questa eventualità non è coperta da questo stratagemma e non può essere prevista in nessun modo 🙂 Questo trucchetto vi salvaguarda soltanto dagli hard disk che arrivano già “fallati” 🙂


[IT] Tutorial: come costruire una custodia imbottita per i propri hard disk interni con pochi euro

10/04/2010

Per chi come me è solito avere molti hard disk interni in giro per casa, sarebbe utile acquistare una custodia imbottita in cui riporli senza paura che scossoni o altro possano procurare rotture e perdite di dati indesiderate. Nonostante le custodie per gli hard disk esterni siano diventante molto comuni negli ultimi 2-3 anni, ancora quelle per hard disk interni sembrano non essere considerate dal mercato.

Dopo una ricerca approfondita, ho appurato che qualcosa del genere esiste, ma o non è imbottito (come lo spartano “Protective Plastic Case (sku.25631)” in vendita su DealExtreme) o non è abbastanza solido (come l’Origami HDD Storage di sottile cartone lucido prodotto da Icy Dock), per cui l’unica strada percorribile al momento è quella di costruirsi da soli la propria custodia imbottita per hard disk interni.

Per realizzare l’idea che vi illustrerò in questo tutorial servono soltanto:
una scatola vuota di ottima qualità (io ne ho riciclata una dell’Ikea);
un po’ di spugna (in qualsiasi Brico con 2 euro ve ne portate a casa qualche metro quadrato);
adesivo universale;
forbici, righello, matita.

Avete tutto? Ok, procediamo 🙂

Leggi il seguito di questo post »


[IT] Antec Easy Sata & hard disk come “cartuccie”: un modo economico, pratico e divertente di fare il backup di grandi moli di dati :-)

04/03/2010

Introduzione:
Quando maneggi centinaia di gigabyte di dati ogni mese, ti devi presto o tardi attrezzare per fare periodicamente dei backup e svuotare gli hard disk del tuo computer. Io sono sempre stato un fan dei dvd, sia per il rapporto euro/gb estremamente vantaggioso rispetto ad altre soluzioni e sia per l’affidabilità nel tempo (se saputi tenere), ma considerato che, per il momento, non si vedono all’orizzonte media ottici più capienti ma altrettanto convenienti, mi sono dovuto inventare una soluzione di backup alternativa.

L’idea è nata quando mi sono imbattuto nell’Antec Easy Sata, un dispositivo che rappresenta, se vogliamo, l’evoluzione dei vecchi (obsoleti, antiestetici) “cassetti” (o “slitte”) che si usavano ai tempi degli hard disk ATA. Antec Easy Sata ha la forma di un mangia-cartuccie in stile Nintendo SNES, soltanto che le “cartuccie” in questione sono degli ormai economicissimi hard disk SATA.

Per collegare un hard disk al pc, basta inserirlo nell’apposito vano del prodotto Antec; per rimuoverlo, basta premere il bottoncino a sinistra. Tutto qui, tutto estremamente semplice, esattamente come si fa quando si inseriscono le cartuccie nel Nintendo SNES.

Considerato il costo irrisorio del dispositivo (l’Antec Easy Sata si trova sul mercato italiano, al momento in cui scrivo, ad un costo di circa 25 euro) e considerato il rapporto euro/gb sempre più vantaggioso degli hard disk SATA, ho pensato di sostituire i 250 dvd+r necessari per backuppare un terabyte di dati con un hard disk. Come ho approfondito in questo post infatti, il rapporto euro/gb tra dvd e hard disk sata di grosse dimensioni (1 tb, 1.5 tb..) sta diventato sempre più equiparabile.

D’ora in poi, infatti, ogni volta che raggiungerò un terabyte di dati, invece di passare 4-5 giorni full-time a masterizzare dvd, inserirò un semplice hard disk nell’Antec Easy Sata, vi sposterò i dati che voglio backuppare, scollegherò l’hard disk e lo riporrò in un posto sicuro. Fine 🙂

In sostanza, sarebbe come se masterizzassi un grosso dvd 😀
Leggi il seguito di questo post »